menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane promessa del rugby bresciano arrestato per aggressione

In manette (ora è ai domiciliari) il giovane Gabriele Venditti, appena 20 anni, ex capitano della Nazionale e da poco nuovo acquisto del Calvisano. Avrebbe aggredito un turista tedesco

Giovane promessa del rugby arrestato nel Bresciano dopo una zuffa. Il ragazzo adesso è ai domiciliari a Roma: si chiama Gabriele Venditti, appena 20 anni, ex capitano della Nazionale Under 20 e da poco nuovo acquisto del Calvisano, dopo essere sportivamente cresciuto a Parma.

Il giovane è accusato di lesioni volontarie a seguito dell'aggressione nei confronti di un turista tedesco di 22 anni, il 10 agosto scorso in una spiaggia di Pescara. Venditti si trova adesso agli arresti domiciliari nella sua casa dei genitori, a Roma.

Lui ovviamente si difende, e parla di legittima difesa: sarebbero stati lui e un amico ad essere aggrediti, e non il contrario. Anche i familiari hanno preso le sue difese. Il turista tedesco sarebbe sì caduto, ma solo perché spintonato (e non dunque colpito).

Si attende una nuova udienza, magari con nuove testimonianze. L'ipotesi è quella di poter revocare i domiciliari, così da consentire al giovane Venditti di tornare ad allenarsi. Non ci sono immagini delle telecamere di videosorveglianza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia si avvicina alla zona arancione: c'è una data per sperare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento