Sabato, 25 Settembre 2021
Sport Tremosine

Sott'acqua fino a 265 metri: record di immersione negli abissi del Garda

Luca Pedrali ce l'ha fatta: il campione italiano (è bresciano, di Castelcovati) è sceso fino a quasi 265 metri di profondità, a largo di Tremosine

Nuovo record italiano di immersione profonda sul lago di Garda: a conquistarsi un posto nella “hall of fame” della categoria è il campione bresciano Luca Pedrali, 51enne che abita a Castelcovati. Ha battuto il record di Michele Geraci (stabilito nel 2014 a largo del mare ligure) raggiungendo la profondità incredibile di 264 metri e 80 centimetri.

Si è inabissato nella tarda mattinata di domenica, alle 11.15 in punto. Con calma è sceso dove mai nessuno era sceso prima, dove l'acqua del Garda è profonda, quasi infinita, a largo di Tremosine, quasi al confine con Limone. E' risalito quattro ore più tardi, alle 15.16 in punto.

Si tratta del nuovo record italiano di immersione profonda con auto-respiratore. L'obiettivo del recordman bresciano adesso è quello di andare oltre: la misura da battere, a livello mondiale, sono i 330 metri raggiunti nel Mar Rosso.

Chissà che sensazioni, chissà che pressione deve sopportare il corpo a quelle profondità. Pedrali è stato accompagnato fino a 150 metri dallo staff e pure dalla moglie Nadia. Gli ultimi 114 metri e 80 li ha fatti tutti da solo. Lui, il suo respiro, il computer che misurava ogni centimetro: pare che l'acqua fosse a meno di 4 gradi, una volta arrivato giù. Fino al record italiano di sempre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sott'acqua fino a 265 metri: record di immersione negli abissi del Garda

BresciaToday è in caricamento