Sport

Morto a 16 anni sul campo da basket: dirigente indagato per omicidio colposo

Indagato per omicidio colposo Erik Depolo, dirigente del Basket Trieste: secondo la Procura di Brescia ci sarebbero delle responsabilità sulla morte del giovane Eugenio Rossetti

Morire a soli 16 anni sul campo da basket: il triste destino del giovane Eugenio Rossetti, cestista friulano impegnato lo scorso ottobre in una partita sul campo della New Best Brescia, a Mazzano. Sulla sua morte la Procura di Brescia aveva aperto un'indagine, a pochi giorni dal decesso: il primo risultato è l'iscrizione nel registro degli indagati del dirigente della sua squadra, il Basket Trieste.

Il dirigente Erik Depolo risulta ora indagato per omicidio colposo: secondo quanto ricostruito dal pubblico ministero Ambrogio Cassiani, il giovane giocatore (nonostante soffrisse da tempo di seri problemi cardiaci) non aveva mai effettuato la visita medica per il rinnovo dell'idoneità sportiva.

Idoneità che appunto era scaduta, e senza cui Eugenio non avrebbe potuto giocare a livello agonistico: e invece giocava lo stesso. Ecco perché Depolo è stato indagato. Sono passati ormai sette mesi da quella terribile serata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto a 16 anni sul campo da basket: dirigente indagato per omicidio colposo

BresciaToday è in caricamento