Martedì, 21 Settembre 2021
social Centro / Contrada del Carmine

La nuova vita del negozio del Comune: al Carmine ha aperto una vetreria artistica

Ha aperto al Carmine il nuovo laboratorio-negozio “VetridiVetro” di Emanuele Frassi: a lui l'affidamento per 8 anni di uno spazio comunale

Il nuovo anno porta una ventata di novità alla Contrada del Carmine: è qui che dai primi di febbraio ha aperto il laboratorio-negozio “VetridiVetro”, ovvero “Transvalutation of glass idea”. E' la nuova vetreria artistica di Emanuele Frassi, inaugurata solo pochi giorni fa insieme all'assessore al Commercio Valter Muchetti, al presidente del Consiglio di quartiere Francesco Catalano, la vicepresidente Tina Venturelli.

Un contratto di 8 anni con possibilità di rinnovo

L'artista si è aggiudicato, ancora il 24 novembre scorso, il bando per l'affidamento in affitto del locale, di circa 50 metri quadrati, di proprietà del Comune di Brescia. Il contratto durerà per otto anni, con la possibilità di rinnovo per altri sei. L'operazione, ricordiamo, fa parte del progetto messo in campo dall'amministrazione comunale per la riqualificazione della piazzetta antistante la chiesa di Santa Maria del Carmine.

La nuova vetreria artistica propone in esposizione e in vendita solo manufatti artigianali: nel dettaglio, parliamo di sculture, vetrate artistiche, pannelli decorativi, oggetti d'arredo e luminarie di design, solo per citarne alcuni. Non meno interessante il fatto che siano stati tutti realizzati quasi interamente con vetro di recupero. 

Il nuovo laboratorio artistico del Carmine

Una bella notizia, spiega l'assessore Muchetti: “Un giovane che decide di aprire un negozio in città, alla piazzetta del Carmine, in uno spazio comunale. Emanuele Frassi va ad arricchire quella lunga serie di piccole attività artigianali che caratterizzano il quartiere. In bocca al lupo”. Frassi vanta già un'esperienza di oltre 20 anni: tra i tanti riconoscimenti segnaliamo la vittoria del primo premio, categoria “Installazioni”, alla Bibart, la Biennale internazionale di arte contemporanea di Bari.

Così lo stesso Frassi definisce il nuovo negozio: “Laboratorio creativo con predilezione (non limitativa) alle materie vitree. L'operato spazia dai doverosi monili fino ai complementi d'arredo più vari, per giungere poi alle vetrate e alle pareti-vetrata. Ogni realizzazione è valorizzata nella sua unicità. Eventuali imperfezioni sono conferma e riprova dell'esecuzione manuale e umana di ogni singolo pezzo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova vita del negozio del Comune: al Carmine ha aperto una vetreria artistica

BresciaToday è in caricamento