rotate-mobile
social

Unicredit: bonus da 2.400 euro a tutti i dipendenti (e 1.000 sono bresciani)

Bonus carovita e premio produttività

Sono circa un migliaio i dipendenti bresciani di Unicredit che beneficeranno di un riconoscimento da 2.400 euro per tutti i lavoratori del "perimetro Italia" della banca, risultando raggiunto al termine di una "complessa e articolata" trattativa che ha coinvolto in modo unitario tutte le organizzazioni e le rappresentanze sindacali (Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin). I temi dell'accordo riguardano 850 nuove assunzioni (tutti giovani) a fronte di 850 uscite volontarie ed incentivate con Fondo di solidarietà; un premio una tantum di produttività (Vap 2022); erogazione straordinaria welfare (Bonus carovita); inquadramenti e formazione finanziata.

"Quanto definito dall'accordo - fanno sapere i sindacati in una nota congiunta - rappresenta un risultato di straordinaria rilevanza e valore, in tema di nuova e buona occupazione, con un'attenzione reale dedicata all'occupazione giovanile, in un contesto di oggettiva complessità del sistema Paese".

La trattativa ha voluto raggiungere un equilibrio per bilanciare la esigenze sindacali con le istanze aziendali: è stato ottenuto, scrivono i sindacati, "un reale ricambio generazionale che prevederà per ogni uscita volontaria e incentivata (in tutto 850 lavoratori che matureranno il primo requisito pensionistico entro il 31 dicembre 2029) l'ingresso di un neoassunto, con particolare attenzione alla rete commerciale.

Tutti i bonus (e i premi) in dettaglio

In merito al riconoscimento economico ai dipendenti, invece, la cifra complessiva può arrivare anche a 2.400 euro, così distribuiti: 800 euro totalmente detassati quale erogazione straordinaria di welfare, come Bonus carovita; 1.510 euro quale premio una tantum di produttività (Vap 2022) erogati in conto welfare oppure 930 euro lordi a tassazione agevolata in busta paga; 88,70 euro quale contributo polizza odontoiatrica. L'erogazione straordinaria welfare verrà riconosciuta già a dicembre, mentre il Vap 2022 nel mese di maggio (per la scelta in busta paga) e nei primi giorni di giugno (conto welfare).

Il Bonus carovita (e in generale tutte le erogazioni in conto welfare) potrà essere utilizzato per il pagamento delle bollette (utenze di gas, luce e acqua) intestate al dipendente o coniuge, erogato come buoni spesa o buoni carburante, e ancora versato come fondo pensione (tutto o parte dell'importo). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unicredit: bonus da 2.400 euro a tutti i dipendenti (e 1.000 sono bresciani)

BresciaToday è in caricamento