Venerdì, 24 Settembre 2021
social

Meno di 10 anni per il tram di Brescia: un affare da 363 milioni di euro

Presentato il progetto della prima linea Pendolina-Fiera: in tutto 24 fermate, 14 treni in esercizio e la messa in opera prevista per il marzo del 2029

Meno di dieci anni per rivedere i tram a Brescia: è questo l'ambizioso obiettivo del cronoprogramma allegato al progetto di fattibilità tecnica ed economica del nuovo sistema di trasporto rapido di massa del Comune di Brescia, con la prima linea “Pendolina-Fiera T2” per cui si prevede l'entrata in esercizio a partire dal marzo del 2029. Per completare l'opera serviranno più di 363 milioni di euro: di questi solo il 10% circa saranno a carico del Comune, li altri dovranno essere finanziati (forse con un contributo ministeriale). Ed è soltanto l'inizio: la fase 2 prevede anche la realizzazione di una seconda linea, la “Violino-Sant'Eufemia T3”.

I dettagli del progetto: una tratta da 11,65 km

Ma andiamo con ordine, e con calma. La nuova rete tranviaria prevede una linea lunga 11,65 chilometri, di cui 8,19 km in sede riservata (il 70,3%) e 3,46 km in sede promiscua (il 29,7%). Si stima una percorrenza di 1,187 milioni di veicoli per chilometro all'anno, con una velocità commerciale di 17,9 km orari. L'alimentazione sarà elettrica, di cui 8,37 km da linea di contatto e 3,28 km a batteria. Lungo la tratta sono previste ben 24 fermate.

Il percorso della nuova linea Pendolina-Fiera

Il tram partirà dalla Pendolina per arrivare alla Fiera (dove è previsto un parcheggio scambiatore) e viceversa. Dalla Fiera il percorso attraverserà Chiesanuova, Via Orzinuovi, Via Salgari, il Parco del Pescheto, Via Corsica, Via Repubblica, la stazione ferroviaria, il Palagiustizia, Via XX Settembre, Corso Zanardelli, Viale Mazzini, Fossa Bagni, Via Pusterla, San Faustino, Via Da Vinci, Via Volturno con due fermate (una anche all'Iveco), il quartiere Fiumicello, Via Colomba e la Torricella, fino a Urago Mella, Via Risorgimento, Polivalente e Pendolina (tra queste due ultime fermate ci sarà un altro parcheggio scambiatore).

La flotta: in servizio 14 tram in contemporanea

La flotta di tram potrà contare su almeno 14 treni in linea, altri due in manutenzione e altri due ancora in “riserva calda”. Saranno lunghi dai 32 ai 35 metri, con una capienza di circa 220 passeggeri, calcolando una media di 4 passeggeri per metro quadrato. Dopo tre anni di esercizio, quindi al 2032, si prevedono quasi 12 milioni e mezzo di passeggeri che saliranno sul tram: a questi si aggiungeranno i (quasi) 38 milioni di passeggeri sugli autobus urbani e gli oltre 35 milioni e mezzo in "sella" alla metropolitana (il totale sfiora gli 86 milioni di passeggeri l'anno). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meno di 10 anni per il tram di Brescia: un affare da 363 milioni di euro

BresciaToday è in caricamento