Venerdì, 17 Settembre 2021
social Toscolano-Maderno

Cercasi gestore per il chiosco del parco: offerta minima 1.500 euro al mese

C'è tempo fino all'8 marzo per presentare domanda di gestione al chiosco Bernini di Toscolano Maderno: base d'asta fissata a 1.500 euro al mese

Il Comune di Toscolano Maderno cerca un gestore per il suggestivo chiosco Bernini, posizionato nell'omonimo parco comunale di Via Trento a 5 minuti a piedi dal lungolago: sarà possibile presentare un'offerta entro lo scoccare di mezzogiorno del prossimo 8 marzo, con obbligo di effettuare un sopralluogo entro e non oltre il 3 marzo. L'aggiudicatario potrà avviare la sua attività già dal Primo Maggio: la durata del contratto è fissata in 6 anni, dunque fino al 30 aprile del 2027, ma con la possibilità di rinnovarlo per altri 6.

Chiosco all'asta per 1.500 euro al mese

Il canone a base d'asta è fissato in 1.500 euro al mese, 18mila euro l'anno: le offerte – ovviamente al rialzo – potranno essere presentate solo se non inferiori a 100 euro in più (e multipli). Il chiosco, dicevamo, si trova nel parco comunale Bernini tra Via Trento e Via Statale: è costituito da una struttura della superficie di 33 metri quadrati circa, a cui si aggiungono altri 40 mq di plateatico. E' in quest'area che potrà essere esercitata l'attività di somministrazione di alimenti e bevande.

Sarà inoltre concessa la possibilità di effettuare “piccoli intrattenimenti” rivolti alla clientela, purché in forma episodica e non prevedano, ad esempio, il pagamento di un biglietto d'ingresso. E' vietata a priori la possibilità di allestire una discoteca, una sala da ballo o un night-club. L'inizio dell'attività di somministrazione è subordinata alla presentazione della Scia, la Segnalazione certificata di inizio attività.

Come partecipare al bando

L'avvio della gestione, come detto, dovrà avvenire tassativamente entro il 1 maggio 2021. Tutti i documenti e il bando completo sono disponibili non solo sul sito web istituzionale del Comune, ma anche all'Ufficio Tecnico, visibili dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30. Ai fini della presentazione dell'offerta è obbligatoria la preventiva presa visione del chiosco, insomma il sopralluogo: da effettuare entro e non oltre le 12 del 3 marzo. 

Per partecipare alla gara è necessario inviare tutta la documentazione entro le 12 di lunedì 8 marzo, in plico sigillato e controfirmato che dovrà a sua volta contenere due buste, la prima con la documentazione amministrativa e la seconda con l'offerta economica. Sarà possibile consegnare le propria offerta direttamente all'Ufficio Protocollo del municipio, al civico 5 di Via Trento, oppure inviare la proposta a mezzo posta (ma sempre e comunque entro i termini indicati).

Gli obblighi per il futuro gestore

Le procedure di gara avranno inizio lo stesso giorno della chiusura delle offerte, a partire dalle 14.30 in una sala aperta al pubblico al primo piano del palazzo comunale. L'aggiudicazione verrà effettuata a favore del concorrente che avrà presentato l'offerta più alta. Tra gli obblighi previsti per l'affidatario si segnala la pulizia quotidiana dei servizi igienici e dell'area adibita a plateatico, l'apertura giornaliera del chiosco almeno 6 giorni su 7 alla settimana in primavera e in estate, vigilare sul corretto utilizzato del parco e dei giochi presenti, infine organizzare e gestire 5 manifestazioni pubbliche (nel periodo da marzo a settembre) concordate con gli uffici Cultura e Turismo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cercasi gestore per il chiosco del parco: offerta minima 1.500 euro al mese

BresciaToday è in caricamento