rotate-mobile
social

La Top Ten dei supermercati più economici d'Italia

La classifica stilata da Altroconsumo

Abbiamo già parlato dei 10 supermercati più convenienti di Brescia città (e prossimi dintorni), graduatoria stilata da Altroconsumo per una spesa di soli prodotti di marca, per ragioni di confrontabilità dei risultati. Ma la storica associazione di consumatori, nella stessa inchiesta, ha stilato anche la classifica della spesa più conveniente ma con i prodotti più economici, ovvero i prezzi più bassi per ogni categoria di prodotto. 

Si tratta, scrive Altroconsumo, della “spesa minima in assoluto, cioè fatta scegliendo i prodotti più economici presenti sullo scaffale”. Quasi inevitabile, le prime otto posizioni della Top Ten sono tutte occupate dalle insegne a discount, “anche se con una certa variabilità di punteggio: questo ci dice che non in tutti i discount si risparmia allo stesso modo”.

L'inchiesta di Altroconsumo

La rilevazione è stata effettuata tra il 19 aprile e il 28 maggio 2021, recuperando i prezzi dei prodotti presenti a scaffale appartenenti a 125 diverse categorie. “Per i calcoli di queste classifiche – scrive ancora Altroconsumo – abbiamo considerato iper e super presenti in almeno 5 regioni, di cui abbiamo visitato almeno 9 punti vendita. I discount, invece, sono stati selezionati in base alla loro presenza sull'intero territorio nazionale”.

Nello specifico, e senza preavvisare i punti vendita, i rilevatori hanno registrato 1,6 milioni di prezzi in 70 città, in un totale di 1.148 negozi tra cui 230 iper, 599 super e 319 discount. Le 125 categorie di prodotto considerate sono le più acquistate secondo l'Istat: sono stati registrati i prezzi, incluse le promozioni, di tutti i prodotti presenti sugli scaffali. Gli stessi sono poi stati rielaborati sulla base di calcoli che consentono di ottenere gli indici di competitività, su base 100.

La Top 10 dei supermercati più economici

Arriviamo infine alla Top Ten dei supermercati per una spesa con i prodotti più economici. L'indicatore base è 100: questo vuol dire che quando l'indicatore è ad esempio 105, in quella catena si spende il 5% in più rispetto al brand a quota 100; se fosse 110, si spende il 10% in più e così via. Ecco finalmente la graduatoria: per i più curiosi, l'indagine completa è consultabile a questo link.

  • 1) Aldi (100)
  • 2) Eurospin (102)
  • 2) Prix Discount (102)
  • 4) Lidl (106)
  • 5) In's Mercato (107)
  • 5) Md (107)
  • 7) Penny Market (108)
  • 8) D-Più Discount (113)
  • 9) Esselunga Superstore (117)
  • 9) Todis (117)
  • 10) Esselunga (123)
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Top Ten dei supermercati più economici d'Italia

BresciaToday è in caricamento