rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
social Chiari

Il fenomeno (bresciano) dello street food: la prima Pasquetta post-pandemia

Street food e live music, un fenomeno (anche) bresciano

Party Chiari, amicizia lunga: a Pasquetta l'evento di Eatinero (in collaborazione con il Comune) che di fatto apre la (bella) stagione in una location d'eccezione, la storica Villa Mazzotti che spalanca le porte al grande pubblico dopo due anni. Nel segno dello street food e dei food truck, ormai dipanati nell'immaginario collettivo come un vero fenomeno di costume: ancora di più nella formula di Eatinero, che da sempre accompagna il cibo di strada ad eventi collaterali, soprattutto in musica (concerti live e dj set) e ora anche con il Vanitas' Market, espositori handmade per la cronaca presenti anche lunedì nel giardino di Villa Mazzotti.

Un fenomeno (anche) bresciano

Eatinero nasce a Milano, ma parla (eccome) bresciano: tra i fondatori c'è anche Paola Merigo, volto ormai noto di un format che si estende in tutta la penisola, non solo per gli eventi ma anche e soprattutto per i truck presenti. Al di là dell'evento più “tradizionale”, se così si può definire: “Dal 2019 – spiega Merigo – proponiamo anche un servizio catering in senso più ampio, cioè mettiamo a disposizione i food truck anche per eventi privati, che sia un matrimonio o un raduno aziendale, corporate e fiere. E' più informale rispetto al catering a cui tutti sono abituati, ma è una modalità em plein air che ha saputo ben rispondere anche alle esigenze emerse in questi due anni di pandemia”.

Restrizioni addio ormai da mesi, ma per la definitiva luce in fondo al tunnel ci è voluta la primavera: “Adesso sembra davvero finita – continua Paola Merigo – e diciamo pure che l'evento di Chiari può essere davvero simbolo di ripartenza: è la prima vera Pasquetta dopo due anni passati in casa”. Per ovvi motivi, causa lockdown: un bentornato all'aria aperta, alle tavolate ma pure a morbidi prati verdi, che a Villa Mazzotti non mancano e che saranno liberamente fruibili con teli e coperte portati da casa. 

Party Chiari a Villa Mazzotti

Del programma di lunedì già si è scritto: porte aperte dalle 10 alle 23, ingresso gratuito, in pista cinque food truck (Branchie, Gipsy Horse, Gnoko on The Road, Birra di Strada e Gelateria Mèi), il mercatino handmade e vintage di Vanitas' Market, lo spettacolo per bambini “L'orco delle caverne” di Ferruccio e Cristian Bonacina, un concerto digestivo post-pranzo, dj set pomeridiano e infine live music anche alle 20. Buona musica a chilometro (sotto)zero: in scena alle 15 gli Wop e alle 20 i Phonobeat, due band indipendenti entrambe di Chiari.

Un consiglio per gli assaggi, senza far torto a nessuno? “Mi piace segnalare Gipsy Horse, food truck di Lonato – chiosa Merigo – che propone hamburger gourmet a base di carne di black angus e chianina, con ingredienti tutti gluten free: ma sfido chiunque ad accorgersene, è un gusto che va davvero oltre gli stereotipi”. 

La stagione di Eatinero

La stagione di Eatinero nel frattempo è già da pennarello rosso sul calendario: tra le prossime (imperdibili) tappe impossibile non citare l'ormai tradizionale “Festival” di Palazzolo sull'Oglio (dove anche quest'anno torna la Darsena Pop) dal 6 all'8 maggio, e la tappa gardesana di Padenghe (dal 2 al 5 giugno), dove nel ricco programma ci sarà anche la finalissima italiana degli European Street Food Awards, per selezionare il food truck che volerà agli Europei di Monaco, a ottobre. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il fenomeno (bresciano) dello street food: la prima Pasquetta post-pandemia

BresciaToday è in caricamento