menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Rocca di Solferino

La Rocca di Solferino

"4 Passi nella Storia": un viaggio tra i luoghi e i paesaggi della tragica battaglia

ecnici e volontari al lavoro per la messa a punto delle bacheche di “4 Passi nella Storia”, l’itinerario della memoria che racconta i luoghi più significativi della tragica battaglia del 1859

Anche se in realtà sono solo pochi chilometri, è come un tuffo nel passato di oltre un secolo e mezzo: sono i “4 Passi nella Storia” di Solferino, un vero e proprio itinerario della memoria che attraversa i luoghi più significativi del paese, ospite insieme alla vicina San Martino (in territorio di Desenzano del Garda) di una delle più sanguinose battaglia del Risorgimento, il 24 giugno del 1859.

Nei primi giorni post-lockdown, la Società Solferino e San Martino in collaborazione con la Pro Loco di Solferino hanno deciso di lanciare un messaggio positivo per la ripartenza. Da qui alla prossima settimana verrà rinnovata e sostituita la cartellonistica che mappa il territorio, a conti fatti la “bussola” per passeggiare nei luoghi della battaglia.

4 Passi nella Storia: il percorso completo

Tutto è cominciato dieci anni fa, quando venne creato l’itinerario “4 Passi nella Storia”: si compone di sette bacheche in legno, posizionate nei luoghi più significativi di Solferino:

  • Il Monte Fenile, dove si trovava Napoleone III a dirigere le operazioni
  • La Costa Mezzana e il Cimitero, tenacemente occupati dagli austriaci il 24 giugno 1859
  • Il Castello, la Rocca e il Colle dei Cipressi, che i francesi strapparono all’esercito imperiale di Francesco Giuseppe dopo estenuanti combattimenti
  • Non da ultimo, l’Ossario, in ricordo di tutti i caduti di quella sanguinosa giornata

I lavori di ripristino delle bacheche

Inesorabile, il tempo aveva rovinato queste bacheche; si è provveduto quindi al loro rinnovo, sostituendole con delle nuove che affiancano ai testi in italiano, anche la spiegazione in lingua inglese. Stampe dell'epoca, mappe, brani che ci narrano cosa avvenne in quei luoghi il giorno della battaglia. Per riappropriarsi del proprio territorio, imparando a conoscerlo meglio, fino a riscoprire le proprie radici.

Per concludere, una nota curiosa: “4 Passi nella Storia” è anche il nome di un laboratorio didattico rivolto agli studenti, che cerca di rispondere alla domanda “Quale futuro, senza la conoscenza del passato?”. Ulteriori informazioni sono disponibili a questo link.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento