rotate-mobile
social Tremosine

Piscine naturali, trote che saltano, gallerie: è la gemma nascosta del Lago di Garda

Un cammino (quasi) segreto

"Sentiero panoramico sul lago di Garda: una gemma nascosta", si legge su ClicMyTrip.it: un percorso di trekking ad anello che va e torna da Campione, un cammino tra archeologia industriale, castagneti, radure di ulivi e canyon scavati nella roccia, raccolta la blogger Valentina Colleoni. Il percorso si sviluppa per circa 11 chilometri, con un dislivello di 700 metri, da completare in (almeno) tre ore e mezza: la difficoltà è "escursionistica", ovvero "richiede una media preparazione fisica: lo sconsiglio ai camminatori alle prime armi in quanto il dislivello in certi tratti è piuttosto sfidante, anche se mai eccessivo".

I dettagli del percorso

L'anello di Campione è consigliato anche dagli specialisti di GardaTrekking.com. Si parte dalla chiesa di Campione, seguendo il sentiero Cai 267 che - si legge - "inizialmente fiancheggia il torrente San Michele per poi salire lungo i gradoni di pietra verso la valle, lasciandosi alle spalle il vecchio cotonificio Olcese". Si continua a salire fino a raggiungere una galleria poco illuminata: una volta superata si arriva a un bivio e si prosegue imboccando il sentiero 266. Quando si arriva a Prabione, superata una forra, siamo già a (circa) 550 metri d'altitudine: una volta raggiunto l'abitato e superata la chiesa, si prende il sentiero 204 in direzione Pontesel (Ponticello).

Per arrivare al "ponticello" ci vuole un'altra mezzora, poi si riprende a salire in direzione di Cadignano. "A questo punto - si legge ancora su Garda Trekking - ci si immette sulla Strada provinciale, in direzione di Pregasio, e si prosegue lungo Via Lò". Superato il ristorante Villa Selene, vista mozzafiato, si continua in discesa lungo il sentiero 267 che riporta indietro, fino alla forra di San Michele, al ponticello in ferro incontrato all'andata e al rientro a Campione.

La Bassa Via del Garda

Lungo il cammino, scrive la blogger Valentina Colleoni, è possibile incontrare piscine naturali e cristalline, gallerie scavate nella roccia, il torrente (con le trote), radure "dal fascino quasi fiabesco, popolate da piccoli cascinali e da decine di filari di ulivi", il ponticello che di fatto è "un valico sospeso edificato in pietra antica che si erge per almeno 100 metri di altezza dal letto del torrente". 

Anche il sentiero ad anello di Campione fa parte della BVG, la Bassa Via del Garda: un must del nostro lago, una delle cose da vedere (e da fare) almeno una volta nella vita. Una serie di percorsi e itinerari, per un totale di quasi 100 chilometri di cammino, che attraversano i territori di Salò, Toscolano Maderno, Gargnano, Tignale, Tremosine e Limone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscine naturali, trote che saltano, gallerie: è la gemma nascosta del Lago di Garda

BresciaToday è in caricamento