rotate-mobile
social Calvagese della Riviera

Il rapper bresciano Blanco tra i favoriti di Sanremo

Al via la 72ma del Festival più atteso d'Italia: a Sanremo sul palco anche il rapper bresciano Blanco

Il bresciano Blanco tra i favoriti di Sanremo: il giovanissimo rapper, classe 2003 e originario di Calvagese della Riviera, salirà sul palco dell'Ariston in coppia con Mahmood, già vincitore del Festival nel 2019 con il brano “Soldi”. Insieme proporranno “Brividi”, un pezzo che i colleghi di Today.it (che l'hanno ascoltato in anteprima) hanno già definito almeno da podio: “Il rap di Blanco – scrive Roberta Marchetti – con il pop caldo di Mahmood ha dato vita a una canzone meravigliosa”.

In tal senso anche i bookmaker sono già scatenati. Come riporta Agimeg, le quote Snai vedono Blanco e Mahmood al pari di Elisa, tutti valutati a 4.50: anche Elisa, ricordiamo, ha già vinto un Festival, nel lontano 2001 con la canzone “Luce, tramonti a Nord Est”. Ad inseguire i favoriti della vigilia ci sono poi Sangiovanni e La Rappresentante di Lista, entrambi quotati 9: appena dopo (quotati 10) Emma e Achille Lauro. 

Chi è Blanco

Ma chi è davvero Blanco, al secolo Riccardo Fabbriconi? Classe 2003, come detto, nato il 10 febbraio da padre romano poi trapiantato a Brescia, ha approcciato alla musica suonando la tromba, per poi darsi alla produzione di pezzi propri. Tra le sue ispirazioni ci sarebbero Lucio Battisti, Lucio Dalla, Pino Daniele. I suoi primi brani “artigianali”, pubblicati su Youtube, sono diventati subito cult. Ma è nel 2020 quando, nemmeno maggiorenne, viene pubblicato Quarantine Paranoid, che lo porta a firmare il suo primo contratto, con la Universal Music.

La fama lo travolge solo pochi mesi dopo con “La canzone nostra”: il singolo, realizzato in collaborazione con il produttore Mace e il rapper Salmo, ottiene 5 dischi di platino e oltre 350mila unità vendute. In rapida sequenza, arriveranno anche “Notti in bianco” e soprattutto “Mi fai impazzire”, vero tormentone della scorsa estate. Il suo genere viene definito “rapcore”: ovvero, l'esecuzione di strofe rap su basi strumentali di derivazione punk rock. 

La 72ma edizione

Intanto, si comincia: martedì 1 febbraio al via la 72ma edizione del Festival di Sanremo. Sul palco ci sarà, ancora, Amadeus al timone, accompagnato dall'immancabile Fiorello e da cinque donne, una per ogni serata: in ordine di apparizione Ornella Muti, Lorena Cesarini, Drusilla Foer, Maria Chiara Giannetta e Sabrina Ferilli. Per la cronaca sono 25 i cantanti in gara: 12 di loro (tra cui Blanco e Mahmood) si esibiranno nel corso della prima serata, gli altri 13 invece scenderanno in pista mercoledì. Gran finale, come da tradizione, sabato sera.

I cantanti in gara

Questa la scaletta della prima serata, martedì 1 febbraio: Gianni Morandi con “Apri tutte le porte”, Noemi con “Ti amo non lo so dire”, La Rappresentante di Lista con “Ciao ciao”, Yuman con “Qui e ora”, Giusy Ferreri con “Miele”, Dargen D'Amico con “Dove si balla”, Achille Lauro con “Domenica”, Rkomi con “Insuperabile”, Mahmood e Blanco con “Brividi”, Michele Bravi con “Inverno dei fiori”, Ana Mena con “Duecentomila ore”, Massimo Ranieri con “Lettera di là del mare”.

E' ancora da definire la scaletta delle esibizioni dei cantanti in gara per la seconda serata, mercoledì 2 febbraio. Ma intanto è certo che saliranno sul palco Aka 7even, Ditonellapiaga e Rettore, Elisa, Emma, Fabrizio Moro, Giovanni Truppi, Highsnob&Hu, Irama, Iva Zanicchi, Le Vibrazioni, Matteo Romano, Sangiovanni e Tananai. Buona visione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rapper bresciano Blanco tra i favoriti di Sanremo

BresciaToday è in caricamento