Giovedì, 5 Agosto 2021
social

Cercasi gestore per il bar della piazza: gratis i primi due anni di affitto

La proposta del Comune di Salò, che cerca un gestore per il bar di proprietà di Piazza Angelo Zanelli: base d'asta fissata a 57.600 euro (per 6 anni)

Cercasi gestore per il (futuro) bar della piazza: lo rende noto il Comune di Salò, proprietario di un locale sito in Piazza Angelo Zanelli, a due passi dalla Fossa, che intende concedere in locazione con canone d'affitto agevolato adibendolo a bar (o altro esercizio similare) ma senza uso di cucina (codice Ateco 56.30.00) in cui è previsto l'utilizzo di alimenti e bevande tipici della tradizione locale e regionale. 

Per “canone agevolato” s'intende un affitto mensile pari a zero per i primi due anni, “in considerazione – scrive il Comune – dell'avvio dell'attività durante il periodo di pandemia di Covid-19 e degli interventi di manutenzione, anche straordinaria, che l'offerente dovrà sostenere”: successivamente il canone mensile sarà pari a 1.200 euro, a decorrere dal terzo anno e fino alla scadenza del contratto.

Base d'asta da 57.600 euro

Nel dettaglio, si tratta di una manifestazione d'interesse, con un importo a base di gara complessivo di 57.600 euro, riferito alla durata di 6 anni: la proposta dovrà essere inviata al Protocollo del municipio esclusivamente tramite Pec, posta elettronica certificata, all'indirizzo protocollo@pec.comune.salo.bs.it entro e non oltre lo scoccare delle 12 del 31 maggio prossimo. Tutti i moduli necessari, l'avviso completo, le planimetrie e le informazioni sono disponibili nella sezione dedicata del sito web istituzionale.

La planimetria del locale

Gli interessati dovranno comunque effettuare un sopralluogo conoscitivo dell'immobile, pena l'esclusione: per informazioni è possibile contattare lo 0365 296827 dal lunedì al venerdì alle 9 alle 12.30. L'unità immobiliare oggetto dell'avviso si compone di due locali a piano terra, con servizi igienici, con superficie catastale di 94 mq la cui consistenza è pari a 60 mq, e una superficie utile di 50,99 mq. A questi si aggiungono circa 90 mq di area esterna, dove sarà possibile allestire un plateatico (per cui si dovrà pagare il dovuto canone annuo, che è escluso dalla base di gara presente nell'avviso). 

La promozione del territorio

Il locale è stato oggetto di un contributo regionale finalizzato alla valorizzazione del territorio e alla promozione dei prodotti locali: pertanto, fino al 30 aprile 2023 il gestore dovrà esercitare seguendo precise prescrizioni. Tra queste:

  • promuovere un punto di interesse dove pubblicizzare, vendere, somministrare prodotti tipici del territorio;
  • promuovere l'utilizzo sistematico degli spazi della struttura (e delle relative aree di pertinenza) in modo da ricreare un ambiente “vivace e accogliente”, luogo di socializzazione per cittadini e gruppi;
  • promuovere i prodotti del territorio;
  • aderire alle azioni e ai progetti rivolti ai negozi di vicinato promossi dal Comune.

Gli obblighi del futuro gestore

Il gestore dovrà inoltre rispettare alcuni obblighi. Tra questi il divieto di installare videogiochi e slot machines, utilizzare alimenti e bevande tipici della tradizione locale e regionale (e curarne la promozione, vedi sopra), garantire l'apertura del bar per almeno 6 giorni la settimana. L'orario di apertura e chiusura del locale verrà concordato con l'amministrazione comunale: in ogni caso non potrà essere oltre le ore 23 dal 1 maggio al 30 settembre, e non oltre le 22 nel restante periodo. Qualora il giorno di chiusura settimanale coincida con un giorno festivo il locale dovrà comunque rimanere aperto, e il giorno di chiusura recuperato successivamente. La durata del contratto, come detto, è di 6 anni, rinnovabili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cercasi gestore per il bar della piazza: gratis i primi due anni di affitto

BresciaToday è in caricamento