rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
social

La proposta di un giovane chef: cene gourmet a base di insetti

Insetti in cucina, il via libera della Commissione europea

Tutto vero: cene gourmet a base di insetti. E' questa l'innovativa proposta di Mini's Food, una giovane start-up che di fatto lancia una sfida inedita: far mangiare insetti agli italiani. Come? Proponendo un vero e proprio menu, composto di quattro portate, in ognuna delle quali si trovano delle larve della farina e del 5 dicembre anche locuste, ovvero gli insetti che al momento hanno ottenuto il via libera al commercio in Europa.

Questo perché, a giugno e novembre, la Commissione europea ha pubblicato un regolamento di attuazione, dove appunto autorizza al commercio prima l'insetto Tenebrio molitor, e successivamente la Locusta migratoria in tutti gli Stati membri, Italia compresa.

A caccia di locali, anche a Brescia

Nasce così la “sfida” di Mini's Food, che prende vita con l'organizzazione di eventi pubblici come ospiti in ristoranti o locali: dopo aver segnato tre sold out e aver servito più di 400 clienti in Trentino, dove la start-up è nata, ora l'obiettivo è spostarsi e stupire anche i curiosi di Brescia. Lo chef Davide Rizzoli e i suoi collaboratori sono a caccia di locali in grado di ospitarli per organizzare una serata fuori dagli schemi: “Vogliamo stupire curiosi e interessati – dice lo chef – con dei piatti di alto livello che contengono questo strano ma delizioso alimento, l'insetto”.

Gli insetti, fanno sapere da Mini's Food, sono delle incredibili fonti di proteine, altamente sostenibili: per ogni chilogrammo di proteine derivate da bovini, si possono produrre circa 12 chili di proteine da Tenebrio molitor, utilizzando le stesse risorse e producendo una quantità molto inferiore di gas serra. Ma il problema è evidente: agli italiani (e ai bresciani) potrà mai piacere questa bizzarra novità?

Il progetto (e i piatti) di Mini's Food

“Il progetto di Mini's Food – si legge in una nota – è nato proprio per spezzare questo tabù. Fino a pochi mesi fa, quando non era ancora possibile acquistare liberamente insetti, l'attività era esclusivamente la creazione di contenuti da pubblicare sui social. Ora, invece, Mini's punta a portare gli insetti direttamente a tavola”. Da un'idea di Davide Rizzoli, 24 anni e alle spalle un passato da cuoco e una laurea in Igiene degli alimenti. Proprio durante gli studi universitari è entrato in contatto con il mondo degli insetti, pensati come alimento.

“Abbiamo già pensato e testato diversi menu – dice ancora Rizzoli – provando anche abbinamenti con vino e birra. Qui a Trento, dove il progetto è nato, abbiamo già riscosso un ottimo successo, la nostra agenda è piena e abbiamo altri due eventi in programma prima di fine anno”. Per capirci, qualche piatto: Cous cous con larve, olive, crema di caprino e pomodori; Melone scottato, mozzarella di bufala e larve saltate; cappelletti ripieni di scamorza e melanzane, grilli arrostiti, crema di peperone e alloro. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La proposta di un giovane chef: cene gourmet a base di insetti

BresciaToday è in caricamento