I 5 cani più intelligenti del mondo

Vi siete mai chiesti quali sono i cani più intelligenti del mondo? Ecco la graduatoria delle cinque razze considerate al top per intelligenza

Border Collie

Se lo sono chiesti in tanti, se non quasi tutti: ma quali sono le razze di cani più intelligenti del mondo? Una graduatoria che da tempo spopola sul web, e accende il dibattito tra i padroni del più fedele amico dell'uomo. Non è da sottovalutare, comunque, anche l'effetto dell'ambiente in cui il cane cresce e vive: un po' come per noi umani, è la società che forgia l'uomo, e non il contrario. Il portale The Holidog Times, che conta mezzo milione di like su Facebook, segnala il lavoro di Stanley Coren, autore del libro “L'intelligenza dei cani”: Coren afferma “che l'intelligenza di un animale dipende al 51% dal patrimonio genetico, e per il 49% dall'ambiente che lo circonda”. Vediamo allora quali sono le cinque razze di cani più intelligenti del mondo.

Border Collie

Il Border Collie è il primo della lista. Come riporta Wikipedia, si tratta di una razza canina di origine britannica, tra la Scozia e l'Inghilterra (da qui il nome border, da “confine”). Un cane ben proporzionato, dall'aspetto armonioso e atletico: il suo peso ideale è tra i 20 e i 25 chili, e la sua longevità è misurabile dai 10 ai 17 anni d'età. Utilizzato in origine come cane da pastore, è tra i più noti in epoca moderna per esibizioni e addestramento. Il più intelligente di sempre, la cagnolina Chaser, avrebbe imparato a comprendere più di un migliaio di parole.

Barboncino

Il barboncino, della razza del “barbone”, è un cane di origine francese o tedesca. In origine veniva utilizzato per la caccia alle anatre, come cane da riporto in acqua: oggi è più semplicemente considerato come un animale da compagnia. Ha un bel caratterino, ma allo stesso tempo è curioso e ha tanta voglia di imparare, quindi facile da educare. I barboncini più piccoli possono pesare anche meno di tre chili e mezzo.

Pastore tedesco

Noto ai più anche come cane lupo, il cane da pastore tedesco (questa la sua definizione scientifica) è conosciuto sia come cane alsaziano che cane poliziotto. Il primo esemplare di pastore tedesco storicamente riconosciuto risale al 1899: si tratta di una razza estremamente versatile, utilizzato in così tanti settori da essere denominato come “cane da lavoro”. E' inoltre una delle razze preferite per fiutare tracce, dal ritrovamento al salvataggio, fino alla caccia alle droghe e agli esplosivi. Il cane maschio può arrivare fino a 70 centimetri di altezza, sulle quattro zampe.

Golden Retriever

Il Golden Retriever è un cane da riporto di taglia grande, che assomiglia molto al Labrador e con cui condivide alcune caratteristiche anche dal punto di vista dell'intelligenza. Diffuso sia in Europa che in Nord America, si differenzia in due tipi: il Golden britannico e quello americano. In Italia è riconosciuto anche come cane da caccia, a suo agio sia dentro che fuori l'acqua. Può arrivare a pesare fino a 40 chili, e ha una longevità che può raggiungere e superare i 14 anni.

Dobermann

A discapito delle credenze più diffuse, anche il Dobermann è nella top five dei cani più intelligenti del mondo. Deve l'origine del suo nome al suo “creatore”, Karl Friederich Louis Dobermann: la razza ha cominciato a diffondersi all'inizio del XIX secolo dalla Turingia, in Germania. Noto ai più per il suo utilizzo come cane da guardia, si caratterizza per un carattere molto forte: non è dunque un cane da tutti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Fabio Volo nella bufera per i commenti su Ariana Grande: la sua replica

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Attraversa l'autostrada, ucciso da un tir: famiglia devastata, era padre di due bimbi

Torna su
BresciaToday è in caricamento