rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
social

Abbracciare lago e montagne con un solo sguardo: la meraviglia di Punta Larici

E' forse il punto panoramico più suggestivo del lago di Garda

E' forse il punto panoramico più noto e apprezzato del lago di Garda: una cima di roccia da cui è possibile ammirare quasi tutto il lago, fino a sud, le montagne, il paese di Riva il Monte Brione, la Valle di Ledro. Siamo a Punta Larici, caratteristica location di Pregasina, che è già nella Valle di Ledro ma fa parte del Comune di Riva del Garda (di cui è frazione). Con una bella giornata di sole, la meraviglia è garantita: insomma una vista che vale la scarpinata, suggeriscono gli esperti.

Come arrivare a Punta Larici

Prima tappa a Riva del Garda: una volta il paese si può arrivare a Pregasina bivio anche in pullman, con il bus della linea 214 che parte proprio da Riva. Per chi arriva in auto, c'è un'area di sosta vicino alla chiesa. Ma i più coraggiosi (e allenati) possono farla anche a piedi, maggiori informazioni su Visit Trentino: il percorso è di circa 8 chilometri e mezzo, dura circa 4 ore, si parte dai 529 metri di altitudine di Pregasina e si arriva fino agli oltre 1.100 metri della Punta. 

Il percorso parte dalla chiesetta di Pregasina, dove si imbocca la strada forestale per Malga Palaer. Si prende poi il sentiero Sat 422 B, che conduce appunto a Punta Larici attraversando la Malga. Andata e ritorno: al Passo Rocchetta si deve seguire il sentiero Sat 422 in direzione Pregasina. All'incrocio con il sentiero Sat 429 si imbocca quest'ultimo e ci si ricongiunge alla strada forestale che riporta a Pregasina.

Punta Larici: istruzioni per l'uso

Istruzioni per l'uso: è consigliabile avere con sé quanto serve per affrontare l'itinerario in autosufficienza (come acqua e cibo). Il cammino attraversa il Parco dell'Alto Garda Bresciano, un parco naturale che come tale è anche area protetta, con regole precise da rispettare: ad esempio il divieto di raccogliere funghi ma anche piante, pietre o minerali, il divieto di dare da mangiare agli animali. 

Il sentiero Sat 422 B che porta a Punta Larici è piuttosto esposto e richiede particolare attenzione. La sua percorribilità, trattandosi di itinerario montano, è strettamente legata alle condizioni meteo. Meglio approfittarne nel periodo giusto, quindi da marzo a ottobre (massimo novembre). Una volta attrezzati per un selfie memorabile, c'è anche un piano B: salendo verso Pregasina, infatti, vale la pena fermarsi anche alla statua della Regina Mundi, altro bellissimo punto panoramico sul lago.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbracciare lago e montagne con un solo sguardo: la meraviglia di Punta Larici

BresciaToday è in caricamento