rotate-mobile
social Prevalle

Da lunedì sarà attivo un nuovo autovelox fisso in tangenziale

È tarato sui 90 km/h, da lunedì le multe

È in arrivo, anzi è già arrivato: da lunedì sarà attivo un nuovo autovelox fisso in tangenziale. Posizionato sulla Ss45bis all'altezza del sottopasso di Prevalle, tratto già noto in passato per incidenti anche mortali, è stato tarato giovedì - il limite è dei 90 km/h, poi sarà multa - e come detto dalla prossima settimana sarà già operativo, anche per quanto riguarda le sanzioni. L'autovelox è stato noleggiato dal Comune ed è di proprietà della Velocar: è stato posizionato tra la progressiva chilometrica 57+850 e la progressiva 60, subito prima il sottopasso per chi arriva da Brescia e subito dopo per chi arriva da Salò. Funzionerà in entrambi i sensi di marcia.

Perché un nuovo autovelox

"È nota la pericolosità della statale 45bis, soprattutto in alcuni tratti: uno di questi è oggettivamente il sottopasso che attraversa il territorio di Prevalle, scenario di numerosi incidenti stradali - spiega il sindaco Damiano Giustacchini -. Nel corso degli anni amministrazioni, cittadini e comitati hanno chiesto interventi strutturali di modifica della strada che, purtroppo, risulta inadeguata rispetto al numero di veicoli in transito quotidianamente per i trasferimenti casa-lavoro, sia al volume di traffico che aumenta sensibilmente nel fine settimana".

L'autovelox è un primo passo per ridurre l'incidentalità. "La velocità è un fattore determinante rispetto alle conseguenze dei sinistri stradali - aggiunge Massimo Zambarda, comandante della Polizia Locale di Prevalle e Paitone -. Anche quando non è il fattore scatenante, specie su strade a doppio senso di marcia, abbassare anche solo di pochi km/h la velocità può salvare delle vite. L'attivazione del rilevatore di velocità è solo uno dei passi che stiamo facendo nel tentativo di rendere più sicura una strada che ha enormi criticità, che ogni volta che accade un incidente poi si riversano sulla viabilità ordinaria dei centri abitati".

I dati di traffico sulla Ss45bis

Nessuna volontà vessatoria, ribadiscono fermamente da Comune e Polizia Locale, ma solo rendere più sicuro un tratto stradale che non se la passa benissimo. Lo confermano gli studi che hanno coinvolto anche Anas (che ha competenza sulla tratta) e la Polizia Stradale: ogni anno sulla 45bis transitano più di 10,3 milioni di veicoli, oltre 28mila ogni giorno. Di questi, circa 9 milioni e mezzo sono veicoli leggeri, altri 800mila i mezzi pesanti: e non tutti rispettano i limiti di velocità. Ovvero, nel tratto di Prevalle, in un solo anno più di 245mila veicoli leggeri, e addirittura 18mila veicoli pesanti, non hanno rispettato il limite dei 90 km/h. Tra chi non lo rispetto, più di 20mila veicoli sfrecciavano a più di 100 km/h, altri 390 a più di 130 km/h.

Solo nel 2021 sull'intera 45bis sono stati rilevati 80 incidenti stradali con 121 feriti e 3 decessi. Di questi 29 sono avvenuti per tamponamento, 27 per scontro frontale-laterale, 10 per fuoristrada o sbandate, 8 per scontro frontale. Nel tratto di competenza del Comune di Prevalle, come riferito dalla Polstrada, negli ultimi 5 anni sono stati rilevati 49 sinistri di cui due mortali (con 2 decessi), 35 con feriti, 15 con soli danni a cose. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da lunedì sarà attivo un nuovo autovelox fisso in tangenziale

BresciaToday è in caricamento