Giovedì, 29 Luglio 2021
social San Polo

A tutto sport: a Sanpolino nuova pista e impianti da 3,250 milioni di euro

E' pronta all'uso ormai da qualche settimana la nuova pista di atletica (con relativi impianti) a Sanpolino: l'investimento supera i 3,250 milioni di euro

Aspettando tempi migliori, quando tutto (si spera) sarà finito: intanto l'atletica bresciana gongola, ormai da qualche settimana, e gli appassionati già si sono rifatti gli occhi a seguito del completamento dell'impianto di atletica leggera di Sanpolino. I lavori si sono conclusi ancora la scorsa estate, ma risale alla seconda metà di novembre, invece, la simbolica consegna delle chiavi alla società San Filippo, che ne curerà la gestione.

Il nuovo impianto da 3,250 milioni di euro

L'impianto, che è stato realizzato in base alle norme del Coni per l'impiantistica sportiva, sorge in un'area di oltre 32mila metri quadrati, dove oggi sono presenti una pista di atletica outdoor, un edificio a servizio e spazi verdi esterni (oltre che il parcheggio). Dell'opera si parlava ormai da qualche anno, finalmente compiuta: il totale dell'investimento sfiora i 3,250 milioni di euro.

“Uno sforzo eccezionale per la nostra amministrazione – ha detto il sindaco Emilio Del Bono – che si traduce in oltre 3 milioni per l'impianto di Sanpolino e altri 5 milioni per la bonifica del Calvesi. Un grande investimento su quello che riteniamo un punto di forza per la nostra città: l'impiantistica sportiva”. Il fiore all'occhiello è sicuramente la nuova pista.

La pista ad anello: 400 metri e 3mila siepi

Si tratta di una pista ad anello di 400 metri, a otto corsie e in superficie sintetica, comprensiva della fossa per la specialità dei 3mila siepi. All'interno, su una superficie erbosa, sono state ricavate le dotazione per le altre discipline che si svolgono fuori pista: lanci, salti in elevazione e salti in estensione. La pavimentazione è stata realizzata in subappalto da una delle aziende leader (al mondo) in questo campo, la Polytan.

Per quanto riguarda il sistema di illuminazione notturno, sono state montate quattro torri faro (e relativi corpi illuminanti) con accensione parzializzabile. Tutte le attrezzature necessarie sono già disponibili, in modo da poter procedere alle operazioni di omologazione dell'impianto previste dalla Fidal, la Federazione italiana di atletica leggera.

Spogliatoi, sala ristoro e tribune (da oltre 800 posti)

Qualche dettaglio tecnico. L'intera superficie dell'area, come detto, occupa più di 32mila metri quadrati: la pista, tra interno ed esterno, ne vale più di 13mila. A questi si aggiungono gli oltre 800 mq di spogliatoi: due per gli atleti (20 posti ciascuno), due per i giudici di gara, due per gli addetti alla gestione dell'impianto. Seguono i servizi igienici per altri utenti, un locale infermeria, un ufficio a disposizione delle società, due magazzini, locali tecnici e una saletta ristoro per il pubblico.

Non da meno i servizi a disposizione degli spettatori: a partire dal parcheggio interno di pertinenza, da oltre 2.300 mq, e oltre 1.800 mq di percorsi pavimentati. Infine, le tribune: occupano un'area di 262 mq coperti, per un totale di 576 posti riparati ma che diventano 804 se consideriamo anche i posti a sedere non coperti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A tutto sport: a Sanpolino nuova pista e impianti da 3,250 milioni di euro

BresciaToday è in caricamento