Lunedì, 17 Maggio 2021
social

Aria di primavera: riaprono le spiagge e il lungolago, 6 km a piedi a due passi dall'acqua

E' ufficiale: da venerdì 9 aprile sono state riaperte le passeggiate a lago di Manerba, Moniga e Padenghe, chiuse a marzo per l'emergenza della terza ondata

La passeggiata al Torchio di Manerba - Foto © Gatta/Bresciatoday.it

In tutto sono circa 6 chilometri, anche se non consecutivi perché come ben noto qua e là ci sono degli “strappi” (a Manerba, poi tra Manerba e Moniga, infine anche a Padenghe): ma giusto in tempo per la zona arancione, operativa in tutta la Lombardia da lunedì 12 aprile, nel fine settimana sono state riaperte le passeggiate a lago dei tre paesi citati poco fa. Erano state chiuse, ricordiamo, ai primi di marzo quando le percentuali del contagio correvano a doppia cifra.

Fu una decisione comune dei tre sindaci, che firmarono altrettante ordinanze in contemporanea: il lungolago e le passeggiate furono transennate, e per chiunque avesse sgarrato il divieto sarebbe scattata immediata una multa da 100 euro, oltre a una denuncia per violazione dell'articolo 650 del Codice penale, ovvero l'inosservanza di un provvedimento dell'autorità.

La riaperture delle passeggiate a lago

Ma ora il peggio è passato, si spera. E dunque, decisione altrettanto contestuale, da venerdì 9 aprile anche i camminamenti vista lago sono stati riaperti. Finché è zona rossa, sia chiaro, sono riservati ai residenti dei singoli Comuni, che abitano nelle vicinanze: in zona arancione, che però non è un liberi tutti, per i piccoli municipi (con meno di 5mila abitanti, quindi non Manerba) è prevista una deroga di spostamento in un raggio di 30 chilometri.

L'appello della sindaca: "Fate attenzione"

In ogni caso, un provvedimento di buon auspicio. La prima ad annunciare le riaperture, con un videomessaggio pubblicato su Youtube mercoledì sera, è stata la sindaca di Moniga, Lorella Lavo. “Ci rendiamo conto che tutti abbiamo bisogno di aria, di camminare – ha detto – ma mi raccomando state attenti, state distanti quando vi incontrare. E' vero che oggi la situazione è migliorata, rispetto a un mese fa: ci sono poche persone a casa malate, e pochissime in ospedale, ma che stanno abbastanza bene. Ma dobbiamo evitare di tornare in una condizione così critica”.

Il cammino vista lago da Manerba a Padenghe

Quindi rispetto delle distanze, mascherine e un po' di attenzione: è il consiglio per i camminatori che potranno riprendersi il lungolago, passeggiando verso nord dal Porto Torchio di Manerba (dove c'è anche un bellissimo chiosco) fino alla Romantica e oltre, al confine con San Felice; oppure per chi dalle “scalette” di Moniga potrà incamminarsi dritto fino al lido di Padenghe, senza interruzioni di sorta. E ancora, dal Porto Garutti di Padenghe fino (quasi) al lido di Lonato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aria di primavera: riaprono le spiagge e il lungolago, 6 km a piedi a due passi dall'acqua

BresciaToday è in caricamento