rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024

Sul Garda aerei militari statunitensi e lancio di paracadutisti: l'esercitazione

In azione due aerei Lockheed Martin della United States Air Forces

Avvistati, sarebbe stato impossibile non vederli: erano i paracadutisti dell'esercito americano impegnati in una esercitazione nel Basso Garda. Si sono lanciati - in gergo tecnico: aviolancio - per tutto il pomeriggio di mercoledì. Sono decollati a bordo di due aerei Lockheed Martin C130J-30 Hercules, in dotazione alla Usaf, la United States Air Force: se ne contano circa 500 esemplari, sono lunghi 30 metri con un'apertura alare di 40, comprarne uno costa fino a 50 milioni di dollari, il peso massimo al decollo sfiora le 80 tonnellate.

Paracadutisti sul lago di Garda

Come riporta Flightradar, sarebbero decollati dalla base tedesca di Ramstein (che è stato lo scalo, sempre in questi giorni, anche di un altro aereo militare americano: un Boeing C-17A Globemaster III poi atterrato anche nelle basi di Ghedi e Aviano) per raggiungere l'aeroporto di Villafranca di Verona. È da qui che, mercoledì, gli aerei sarebbero ripartiti sorvolando il Mantovano per risalire poi verso il Garda.

Sono stati avvistati in volo sopra Peschiera, poi verso Lazise e di ritorno a Sirmione e Pozzolengo: avrebbero effettuato il "giro" più e più volte, proprio per completare l'esercitazione di aviolancio (il cui epicentro si sarebbe concentrato nella zona di Lazise, sul Garda veronese: come nel video pubblicato da Francesca De Paolo). Il volo di rientro (verso Villafranca) avrebbe attraversato infine le campagne mantovane, tra Castiglione delle Stiviere e Medole, poi di nuovo Marmirolo, Isola della Scala e Castel d'Azzano (in provincia di Verona) prima del definitivo atterraggio in aeroporto.

Video popolari

Sul Garda aerei militari statunitensi e lancio di paracadutisti: l'esercitazione

BresciaToday è in caricamento