rotate-mobile
social Montichiari

Black Swan: così il “cigno nero” (senza pilota) sorvolerà i cieli bresciani

Attrezzato per il trasporto di 350 chili di merci, senza pilota

Apertura alare di 16 metri, lungo 8 e alto 4: è capace di volare a 200 chilometri orari fino a 6,7 km di altitudine e trasportare merci fino a 350 chili di peso. E’ la scheda tecnica del nuovo drone Black Swan, il “cigno nero” della Dronamic Airlines (azienda con sede a Sofia, in Bulgaria) che presto sorvolerà anche i cieli bresciani, a fronte di un accordo (in esclusiva) della durata di 2 anni con l’aeroporto di Montichiari, gestito dal gruppo Garda Aeroporti (il cui socio di maggioranza è Save).

Fino a 350 chili senza pilota

Anche la pista di Montichiari, su cui verrà allestito un “droneporto” ad hoc, entrerà dunque a far parte delle basi operative di Dronamics, che il 25 maggio scorso ha ottenuto il via libera e l’autorizzazione al volo in tutta Europa: oltre all’aeroporto di Montichiari i droni Dronamics potranno decollare e atterrare anche a Liegi (Belgio), Skoude (Svezia), Seinajoki (Finlandia) e Osijek (Croazia).

Conto alla rovescia: all’autorizzazione europea dovrà seguire quella italiana, a cura di Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile. Ma a questo punto, così pare, è davvero una formalità: questione di settimane, se non addirittura di giorni. Poi si procederà con il trasporto delle merci anche da e per Montichiari, con un raggio d’azione stimato in 2.500 chilometri, trasportando merci come detto fino a un massimo di 350 chili di peso. Ovviamente senza pilota.

"Una partnership fondamentale"

“Il posizionamento di Brescia è strategico - ha dichiarato al Giornale di Brescia Massimo Roccasecca, direttore delle operazioni Cargo di Save - e al centro del territorio industriale italiano: fungerà da gateway per l’Italia in questo mercato emergente”. Una partnership “fondamentale” con Dronamics, ha detto ancora Roccasecca, “in questo momento critico, di forte domanda del trasporto aereo”. La società bulgara fa sapere che i costi del trasporto, utilizzando un drone Black Swan, potrebbero essere inferiori fino all’80% rispetto al trasporto aereo tradizionale. Comunque vada, è una nuova frontiera per l’aviazione civile. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Black Swan: così il “cigno nero” (senza pilota) sorvolerà i cieli bresciani

BresciaToday è in caricamento