Cappello in testa e zaino in spalla, 100 chilometri a piedi per la tutela dell'ambiente

Il lungo viaggio di Mirko Savi, metalmeccanico di 29 anni: partito il 1 gennaio è arrivato domenica sul lago d'Idro, dopo quasi 100 chilometri

Barba lunga e cappello in testa, zaino in spalle e scarpe comode: Mirko Savi è arrivato a Idro dopo cinque giorni di cammino, costeggiando l'asta del Chiese dal Mantovano fino all'Eridio. “L'ho fatto per difendere il nostro fiume, quello dove i nostri avi hanno deciso di abitare, per contestare il progetto del nuovo depuratore deciso dai soliti che pensano ai soldi, e non alle persone”: è questo quanto ha raccontato il 29enne di Casalromano, di professione metalmeccanico, partito dalla foce del fiume Chiese il 1 gennaio scorso.

Lungo il suo cammino (quasi un piccolo cammino di Santiago, in salsa bresciana) ha incontrato sindaci e associazioni, comitati e cittadini: si è fatto ospitare, notte dopo notte, da persone contattate via Facebook e che avevano dato la loro disponibilità. “Grazie con il cuore a chi mi ha dato ospitalità, e a chi ho incontrato lungo il percorso – scrive Mirko su Facebook – Questa è la fine di questa prima esperienza, ma è l'inizio di qualcosa di più grande. La difesa del nostro territorio passa anche attraverso questi messaggi”.

Il percorso di Mirko

Ripercorrendo a ritroso tutte le tappe del suo viaggio, Savi è partito da Bizzolano, una località al confine tra Acquanegra sul Chiese e Canneto sull'Oglio, in provincia di Mantova. Dopo 15 chilometri ha raggiunto Casalmoro: qui è stato ospite di una famiglia contattata via Facebook. Poi è ripartito, per la sua tappa più lunga: 27 chilometri lungo il fiume fino a raggiungere Calcinatello, dopo aver attraversato anche Montichiari.

Qui ha incontrato Carmine Piccolo e il comitato di salute pubblica “Una corsa per la vita”, e successivamente il comitato Basta Odori di Calcinato: per la notte è stato ospitato dall'attivista Valter Bellandi. Di nuovo in cammino, per la terza tappa: Savi ha percorso altri 20 chilometri per arrivare a Gavardo, dopo aver attraversato Bedizzole e la Gavardina passando per Prevalle.

Tra Gavardo e Muscoline ha incontrato i sindaci Davide Comaglio e Giovanni Benedetti, e i rappresentanti di associazioni ambientaliste come Gaia e Muscolin&Ambiente. Ripartito alle 7 del mattino, per la quarta tappa ha raggiunto Nozza di Vestone: in tutto 24 chilometri attraversando Villanuova, Tormini, Roé Volciano, Sabbio Chiese e Barghe. Quinta e ultima tappa, fino a Idro: qui, oltre ai rappresentanti del Tavolo delle associazioni del Chiese, ha incontrato anche il sindaco Aldo Armani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di nuovo in cammino, la prossima estate

“Adesso c'è troppa neve, e poi devo prendere le ferie”, sorride Mirko Savi, che annuncia un nuovo e lungo cammino per la prossima estate: per completare l'intero percorso del fiume Chiese raggiungerà la Val di Fumo fino al Trentino, altri 60 chilometri in viaggio, rigorosamente a piedi, per lanciare un nuovo messaggio di tutela dell'ambiente e del territorio. “Non sono qui per parlare con i politici – chiosa Savi – ma con la gente e i cittadini. Lungo il Chiese siamo tutti fratelli di fiume: dobbiamo imparare a conoscerlo, a difenderlo, ad amarlo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Terribile incidente: precipita elicottero, morto dirigente d'azienda

  • Coronavirus, 177 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento