rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
social

Spirited Awards 2022: due (giovani) baristi bresciani tra i migliori al mondo

Gli Spirited Awards 2022 della Tales of the Cocktail Foundation

Due baristi bresciani tra i migliori al mondo: è quanto emerge dall'esito degli Spirited Awards 2022, il riconoscimento organizzato (dal 2007) dalla Tales of the Cocktail Foundation, in partnership con Forbes. Come scrive Bresciaoggi, i premiati sono Paolo Maffietti e Giorgio Gervasoni: entrambi lavorano al Maybe Sammy di Sydney, Australia, pluripremiato locale cult già inserito della World's 50 Best Bars, la classifica dei migliori bar del pianeta, all'undicesimo posto nel 2020 e al ventiduesimo lo scorso anno.

Agli Spirited Awards il Maybe Sammy ha vinto il "Best International Bar Team", il premio dedicato al miglior team dietro al bancone. La squadra è capitanata da Martin Hudak, ma il nostrano Paolo Maffietti è bar manager: anche Giorgio Gervasoni è barman, e fa la spola tra il locale "originale" e il Sammy Junior, spin-off del celebre cocktail bar australiano.

Paolo Maffietti

Maffietti ha oggi 26 anni: originario di Gavardo, è dal 2017 che vive e lavora in Australia. In un'intervista rilasciata alla fine del 2020 - quando il Maybe Sammy venne inserito tra i 50 migliori bar al mondo - raccontava di guadagnare dai 18 ai 25 dollari australiani l'ora, l'equivalente di circa 30-50 euro, più le maggiorazioni nei weekend e nelle festività, oltre alle mance. In Italia ha studiato (e si è diplomato) alla scuola alberghiera di Desenzano, prima di proseguire nella carriera da bartender passando dalla Campari Academy ma soprattutto dall'accademia Mixology, che l'ha formato e cresciuto.

Giorgio Gervasoni

Gervasoni è invece nato e cresciuto in Franciacorta, originario di Adro. Dopo il diploma di liceo scientifico, anche lui si è trasferito in Australia: è qui che ha incontrato Maffietti, è qui che è nata la collaborazione che prosegue anche oggi (e che ha portato al meritato riconoscimento della Tales of the Cocktail). "My name is Giovanni Giorgio but everybody calls me Giorgio", scrive su Instagram.

Per la cronaca, il Maybe Sammy ha ritirato anche il premio (assegnato a Martin Hudak) come "Best International Brand Ambassador": nessun altro italiano premiato nelle restanti categorie. Ma non mancano gli italiani nella "guida" ai migliori bar del pianeta, che raccoglie un migliaio di indirizzi in tutto il mondo: 8 sono a Milano, 6 a Roma, 2 a Venezia, uno a Reggio Emilia e uno a Firenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spirited Awards 2022: due (giovani) baristi bresciani tra i migliori al mondo

BresciaToday è in caricamento