rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
social

Il tiktoker Mattia Stanga sarà testimonial di Brescia e dei suoi prodotti

Ha 2,8 milioni di follower su TikTok

Il bossolà, il dolce tipico bresciano; il vigneto della Pusterla, il più grande vigneto urbano d'Europa; pirlo e bertagnì, l'aperitivo cittadino per eccellenza; le botteghe storiche: sono i quattro focus per cui il Comune di Brescia ha ingaggiato il noto tiktoker Mattia Stanga, che sarà il testimonial d'eccezione della città, dei suoi luoghi e dei suoi prodotti. Spotted, avvistato: il giovane Stanga - content creator che nell'epoca dei social è impossibile non riconoscere: ha 2,8 milioni di follower su TikTok e un altro milione su Instagram - già nella giornata di sabato si aggirerà per le vie del centro storico della città.

Mattia Stanga ambassador della città

L'influencer è stato ingaggiato dal Comune di Brescia come ambassador della sua città per la realizzazione di un ciclo di quattro video di promozione delle eccellenze gastronomiche del territorio, denominati "A taste of Brescia", un "assaggio" di Brescia, per cui il Servizio Turismo ha vinto il finanziamento di Regione attraverso il bando "Ogni Giorno in Lombardia". I video, come detto, riguarderanno quattro realtà che il Comune intende valorizzare: il bossolà, il vigneto della Pusterla, pirlo e bertagnì, le botteghe storiche.

Ogni realtà, oltre a Mattia Stanga, avrà un narratore d'eccezione: il pasticcere Iginio Massari, per il bossolà, Emanuele Rabotti per il vigneto, l'Osteria al Bianchi per l'aperitivo del sabato, Raul e Chiara Porteri (dell'omonima salumeria di Borgo Trento) per il racconto delle attività storiche.

La realizzazione dei video è affidata alla casa di produzione bresciana 5e6 e gli stessi saranno distribuiti sui canali social del Comune nel mese di dicembre 2022. Il progetto si inserisce nel percorso portato avanti dal Servizio Turismo per la valorizzazione della città dal punto di vista esperienziale, anche in attesa dei visitatori che la animeranno nel 2023, quando sarà assieme a Bergamo Capitale Italiana della Cultura.

Il bossolà si candida a prodotto DeCo

In tal senso l'amministrazione sta lavorando anche alla realizzazione del regolamento DeCo, ovvero la Denominazione di origine Comunale: è un riconoscimento attribuito ai prodotti e alle ricette tipiche del luogo, in un'ottica di valorizzazione anche turistica e commerciale. Il primo candidato sarà sicuramente il bossolà: "Un dolce che ha un grande valore nella degustazione, ma che non ha ancora avuto una pubblicità adeguata", dice Iginio Massari. Lo stesso Massari sarà protagonista di una conferenza, aperta alla cittadinanza, dedicata alla celebrazione del prodotto, nel periodo di Natale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tiktoker Mattia Stanga sarà testimonial di Brescia e dei suoi prodotti

BresciaToday è in caricamento