rotate-mobile
social

Chiara e Karim, senzatetto finalmente sposi: l'abito è un regalo bresciano

La bella storia d'amore tra le strade di Milano

"Cerco un abito da sposa, e non è uno scherzo. Ci è bastato poco per capirlo, solo uno sguardo di complicità. Io e la mia sorellina Ross saremo ufficialmente i testimoni di Chiara e Karim. Li abbiamo conosciuti questa sera, durante uno dei nostri sopralluoghi notturni in città. Hanno un alloggio modesto: un semplice materasso sull'asfalto nella baraccopoli di cartoni dietro alla stazione di Milano Porta Garibaldi. Hanno ufficializzato il loro Sì al consolato, ma a Chiara non basta: vuole indossare l'abito da sposa. Mentre ci spiega i suoi progetti ha un sorriso dolce, quello di chi ha vissuto una delle giornate più belle della sua vita".

E' la premessa - lo scrive Mikhael Bellanza - di una storia che scalda il cuore: una storia d'amore tra una coppia di senzatetto di Milano, che convoleranno a nozze il 6 aprile prossimo grazie all'impegno dei volontari di "Studenti per la strada", associazione il cui obiettivo "è far gridare chi è bombardato dal silenzio dell'indifferenza". 

Il regalo che arriva da Brescia

Sono sette gli studenti "attivi" nell'associazione e che hanno partecipato in prima persona all'iniziativa. Una storia che è anche bresciana: all'appello su Facebook per la ricerca dell'abito in pochi giorni è arrivata la risposta tanto attesa. "Questa sera ha squillato il telefono ed è successo l'impossibile - scrive ancora Mikhael Bellanza di Studenti per la strada - Un cuore grande come l'oceano Atlantico, anzi di più: Voglio regalare l'abito alla sposa, le scarpe e il bouquet! Vi ringrazio per le tante condivisioni, grazie per averci creduto. La sposa è felicissima e noi con lei. Ce l'abbiamo fatta".

La storia d'amore di Chiara e Karim

L'abito in questione sarà rosso, come avrebbe voluto Chiara, e arriva da Brescia grazie alla generosità di una donna delle nostre parti. Chiara e Karim come detto si sono già sposati al consolato marocchino, ma il 6 aprile prossimo faranno il bis, in strada, con abito e bouquet. "Nell'insediamento vivono circa 20 persone - continua Bellanza - che si rispettano e si aiutano tra loro. Stanno lì non perché vogliono, ma perché le circostanze della vita a volte sono strane. L'accoglienza che ci è stata riservata è indescrivibile: non vedono l'ora di rivederci e noi di ritornarci. Vogliamo davvero essere testimoni della loro unione: Chiara e Karim sono l'esempio tangibile di come l'amore sia la ricetta per salvare il mondo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiara e Karim, senzatetto finalmente sposi: l'abito è un regalo bresciano

BresciaToday è in caricamento