rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
social

Un compositore bresciano alla corte d'Europa: Marco Tiraboschi sbarca a Bruxelles

E' l'unico bresciano ad esibirsi al festival Osmose Intermezzo

Un compositore bresciano (l'unico) alla corte d'Europa: ci sarà anche Marco Tiraboschi tra i selezionatissimi ospiti del festival di musica contemporanea Osmose Intermezzo, in scena venerdì 19 novembre (si comincia alle 21) al centro culturale “L'Entrela”. Il brano di Tiraboschi, intitolato “Corpo e movimento”, per chitarra e violoncello, è stato selezionato per essere eseguito nel programma del prestigioso concerto insieme ad altri autori, provenienti da tutto il mondo.

Il brano sarà eseguito da Bruno Ispiola, violoncellista di origini italiane e specializzato in musica del Novecento e contemporanea, residente a Bruxelles dal 2003, accompagnato dalla chitarrista classica Geneviève Lannoy. L'evento è sostenuto da importanti enti come la Fédération Wallonie Bruxelles, Belspo e Sabam (il corrispondente belga della nostra Siae). 

Chi è Marco Tiraboschi

Musicista e compositore laureato in chitarra con pieni voti al conservatorio Luca Marenzio di Brescia. È particolarmente interessato alla fusione dei linguaggi musicali di diverse culture, e al rapporto tra suono e immagine. È attivo da oltre vent'anni nel panorama musicale italiano e internazionale, ha collaborato con musicisti provenienti da varie parti del mondo e ha suonato in importanti festival. 

Ha curato la direzione artistica di rassegne musicali e cinematografiche come "Oltre i Confini, spazio aperto per la musica e l'arte" nel 2003, "Tracce", dedicata alla world music dal 2003 al 2009, "Oltre L'immagine", dedicata all'epoca classica del cinema muto musicato dal vivo, "Luci ed Ombre" percorso di storia del cinema durato cinque edizioni, e altre. Attualmente è direttore artistico del festival Etno-Tracce in Franciacorta, collabora alla composizione di colonne sonore per la RAI e lavora alla pubblicazione di un proprio metodo per chitarra dedicato ai bambini.

Il festival Etno-Tracce

Tiraboschi è anche fondatore, nonché direttore artistico, del festival “Etno-Tracce in Franciacorta”. Un festival di world music, per suo stessa definizione, è senza frontiere: una rassegna che mette in relazione mondi lontanissimi che intrecciano le proprie radici, parlano il linguaggio di culture altre che entrano in relazione con forme di espressione diverse. E' proprio in questo filone espressivo che si inserisce Etno-Tracce, progetto dell'associazione di promozione sociale Alchechengi, giunto nel 2021 alla sua terza edizione. La rassegna è nata e cresciuta in Franciacorta, territorio che all'eccellenza della viticoltura affianca un patrimonio storico-architettonico di pregio e paesaggi unici da valorizzare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un compositore bresciano alla corte d'Europa: Marco Tiraboschi sbarca a Bruxelles

BresciaToday è in caricamento