La favola del pioppo Pio: nel suo tronco è nata una piccola biblioteca

Sul lungolago di Manerba del Garda la magica biblioteca poliglotta del pioppo Pio: luci accese anche di notte grazie a un pannello solare

La nuova vita dello storico pioppo della Romantica di Manerba del Garda, affacciato sulla passeggiata quasi al confine con San Felice: ha resistito almeno un secolo, poi sul finire del 2016 una malattia l'ha fatto seccare e morire. Adesso è rimasto solo il tronco, ma è stato riadattato in modo curioso (e a dir poco unico): adesso il vecchio albero ospita una piccola biblioteca multilingue.

La favola del pioppo Pio

E' la (bella) favola del pioppo Pio, così adesso si fa chiamare: l'idea della preziosa riconversione è venuta alla scrittrice Bianca Brotto, che proprio davanti all'antico albero ci passava quasi ogni giorno. Con un pizzico di magia, possiamo immaginare che sia stato proprio il pioppo a scrivere una lettera al Comune, al sindaco Isidoro Bertini: lettera che è stata realmente consegnata e protocollata in municipio. 

La lettera inviata al Comune

“Fate di me una mini-biblioteca poliglotta – si legge nella lettera – sempre aperta e a libera disposizione dei passanti. Chi vorrà potrà prendere in prestito un testo da leggere in spiaggia, o donarmi un libro perché altri lo possano apprezzare. Vorrei che ci fossero alcuni classici della letteratura, insieme a pagine divertenti, scanzonate, appassionate, salutari, piacevoli e leggere”.

Alla fine è successo davvero: il Comune si è attivato e in poche settimane di lavoro ha svuotato parte del tronco, realizzando al suo interno lo spazio adatto ad ospitare i libri richiesti dal pioppo Pio, che adesso è il custode di tante storie, scritte su carta a imperitura memoria. Detto, fatto: così è nata la Pioppo Pio Library.

Libri anche alla sera

Funziona di giorno, ovviamente, ma anche la sera quando il sole è tramontato, grazie a un piccolo pannello solare che dà energia alle lucine che si accendono al crepuscolo. Non solo libri: c'è anche una cassetta per le lettere, dove chiunque può lasciare un messaggio, che sia dedicato a Manerba e al lago di Garda, oppure a tutto il mondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Anche se le sferzate della vita possono ferire la nostra corteccia – scrive infine Bianca Brotto – o strapparci le foglie e spezzare i nostri rami, finché esisterà un tronco, sarà sempre possibile rinascere”. E bravo il pioppo Pio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla e Ines, la tragedia sulla strada per le vacanze

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Scontro mortale in autostrada: decedute due sorelle bresciane

  • Si appoggia a un masso e precipita nel vuoto: addio a Saverio

  • Assalto all'uscita dal supermercato: rapinatori via con l'orologio da 48mila euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento