social

Sulle spalle 25 chili di cemento: è bresciano il "magutto" più veloce del 2021

Orgoglio bresciano alla Magut Race edizione 2021

C'è chi la chiama, con simpatia, la corsa più pazza del mondo: ma il sottotitolo ufficiale è ancora più emblematico, perché di fatto la definisce l'unica e vera “corsa dei muratori”. Funziona così ormai da qualche anno: 170 metri senza sosta, lungo un'impervia (e sterrata) salita con dislivello di 50 metri, portandosi sulle spalle un sacco di cemento da 25 chilogrammi. E' la “Magut Race”, ovvero la “corsa del magutto”: un omaggio alle ataviche tradizioni edili dei muratori bresciani e bergamaschi.

L'edizione 2021 è andata in scena sabato pomeriggio in Val Seriana, in territorio di Songavazzo: come sempre organizzata dall'associazione sportiva dilettantistica Fly Up, è supportata dal Comune, dal ristorante La Baitella e soprattutto da Italcementi, che ha fornito i sacchi da trasportare nel corso della gara.

Com'è andata la Magut Race edizione 2021

Orgoglio bresciano: abita infatti ad Angolo Terme Simone Bertocchi, il vincitore della corsa maschile, primo classificato con un tempo di 1 minuto e 46 secondi (tra l'altro nuovo record della “pista”: lo scorso anno era arrivato quinto). Dietro di lui, a completare il podio, Daniel Guerini ed Eugenio Bianchi. Nella gara femminile ha invece trionfato Silvia Boroni, con 3 minuti e 27 secondi: al secondo posto Susanna Belli e al terzo Ivana Benzoni.

Alla gara hanno partecipato più di 200 concorrenti, segno di un interesse sempre crescente. Di tutto un po': giovani e meno giovani, uomini e donne (ma tutti maggiorenni). Attrezzati con le scarpe giuste, tanta voglia di volontà e non da meno un sacco di cemento sulla schiena. La gara si svolge come una cronometro individuale, con partenze distanziate di 30 secondi. 

L'albo d'oro della curiosa competizione

Quella di sabato è stata la sesta edizione di sempre. Pillole di albo d'oro: nel 2020 nel maschile vinse Giacomo Laini (1 minuto e 50 secondi) e nel femminile Elisa Capponi (3 minuti e 13); nel 2019 primo posto uomini per Daniel Guerini (1 minuto e 55) e per le donne Elisa Pellicioli (4 minuti e 39); nel 2018 e nel 2017 doppietta per Paolo Visini, rispettivamente con 1 minuto e 56 e 1 minuto e 57.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulle spalle 25 chili di cemento: è bresciano il "magutto" più veloce del 2021

BresciaToday è in caricamento