rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
social Pertica Alta

Meno di 200 abitanti, ma un assegno da 20 milioni: maxi-progetto a Livemmo

E' un piccolo borgo bresciano da meno di 200 abitanti

Meno di 200 abitanti, ma pronti a ricevere un assegno da 20 milioni di euro: è la “favola” del piccolo Borgo di Livemmo, frazione del Comune di Pertica Alta, in Valsabbia, che è il luogo individuato da Regione Lombardia come “progetto pilota” per la rigenerazione culturale, sociale ed economica. Proprio qui saranno destinati i fondi per la “riqualificazione Pnrr”, cioè finanziati grazie al Piano nazionale di ripresa e resilienza, da oltre 200 miliardi di euro.

“L'azione della giunta regionale – si legge in una nota del Pirellone – rientra nell'ambito del bando sull'attrattività dei borghi che prevede, con i fondi del Pnrr, l'individuazione per i vari territori italiani di borghi a rischio abbandono. La decisione è stata assunta su proposta dell'assessore alla Cultura Stefano Bruno Galli, condivisa dagli assessori Davide Caparini (Bilancio), Lara Magoni (Turismo) e Fabio Rolfi (Agricoltura)”. 

I dettagli del progetto

La proposta della Regione è stata già trasmessa al Ministero della Cultura per il via libera definitivo. Come detto ci sono 20 milioni di euro a disposizione: per il progetto di Livemmo, ad oggi, si stima una spesa di circa 18 milioni e mezzo. Nel dettaglio, il progetto prevede la riqualificazione degli spazi pubblici di tutta la frazione, la ristrutturazione di un immobile abbandonato (che diventerà area per attività culturali e turistiche), la realizzazione di varie piste ciclopedonali e, infine, interventi sull'antico forno fusorio livemmese. Una volta ottenuta la conferma ministeriale, Regione Lombardia supporterà il Comune nello sviluppo degli interventi.

“Tutti i progetti ammessi sono molto interessanti, articolati e di alto valore culturale – spiega l'assessore Galli – Il progetto selezionato, per il borgo di Livemmo, rientra interamente tra i parametri richiesti dal Ministero per utilizzare al meglio i fondi del Pnrr. Sono fondi strategici, che occorrerà spendere con intelligenza e lungimiranza per il rilancio dei nostri territori. Così la cultura si affermerà quale leva privilegiata per lo sviluppo”.

Il borgo di Livemmo

La frazione di Livemmo, in alta Valsabbia, è di fatto il cuore del Comune di Pertica Alta, in alta Valsabbia, guidato dal leghista Giovanmaria Flocchini, che è anche presidente della Comunità Montana. I dati Istat confermano 556 abitanti in tutto il territorio comunale, e di questi meno di 200 vivono a Livemmo. “Mi congratulo con il sindaco per aver saputo presentare un progetto di alto profilo – commenta invece l'assessore Rolfi – Ora ci attende un grande lavoro: gli enti istituzionali dovranno operare in sinergia per realizzare le opere e fare di Livemmo il simbolo del rilancio dei piccoli borghi. Dobbiamo continuare a contrastare lo spopolamento di queste aree, partendo non solo dalle infrastrutture ma anche dalla valorizzazione dei prodotti locali, che saranno sempre più strategici per la montagna e la sua economia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meno di 200 abitanti, ma un assegno da 20 milioni: maxi-progetto a Livemmo

BresciaToday è in caricamento