Giovedì, 24 Giugno 2021
social

Extra-lusso sul Garda: per il Lefay Resort un restyling da 13,5 milioni di euro

Conclusa la prima fase, nel 2022 partirà la seconda: per il Lefay Resort di Gargnano un restyling da 13 milioni e mezzo di euro

Lefay Resort di Gargnano

Un restyling da 13 milioni e mezzo di euro per il Lefay Resort di Gargnano: la struttura ha riaperto i battenti (dopo il lungo lockdown) alla fine di marzo, al termine della prima delle due fasi di ristrutturazioni previste, sviluppate su un piano biennale. Il primo step, quello appena concluso, ha visto la modifica delle suite e dell'area lobby, con la reception, lounge con sala caminetto e lounge bar. 

“Da sempre – si legge in una nota – l'obiettivo del gruppo Lefay Resorts&Residences è trasmettere ai suoi ospiti il lifestyle, il lusso contemporaneo e la cultura dell'accoglienza italiana, insieme a valori di sostenibilità ambientale e benessere globale, combinati a servizi d'eccellenza. L'aveva dichiarato espressamente nel 2019, con l'inaugurazione del Lefay Resort Dolomiti, lo riconferma oggi con il restyling della struttura sul lago di Garda, affidato ad Alberto Apostoli e il suo team”.

Il maxi-restyling nei dettagli

Gli ambienti del cinque stelle extra-lusso di Gargnano sono stati reinterpretati con materiali naturali, elementi di arredo e rivestimenti dalle nuance chiare per creare ambienti luminosi, sofisticati e contemporanei, con ampie vetrate rivolte verso il lago. Tappeti e boiserie dai motivi grafici, insieme a un mix di legno, pietra e tessuti, vestono ora gli spazi rinnovati del resort.

Ma non è finita: nel primo semestre del prossimo anno è prevista una ulteriore valorizzazione con il rifacimento dei due ristoranti, l'ampliamento della spa (con una zona “adults only”) e infine la realizzazione di tre nuove suite e una nuova area per meeting ed eventi.

La seconda fase del progetto

“Il progetto per Lefay Resort Lago di Garda – spiega Alberto Apostoli – segue quello per il resort delle Dolomiti, e siamo onorati di accompagnare nuovamente il brand italiano nei suoi programmi di nuove aperture o riorganizzazione delle strutture esistenti. Ora ci aspetta la sfida della seconda fase di cantiere, che uniformerà l'hotel dal punto di vista stilistico, con tecnologie avanzate e che integrerà la già ampia spa, servizio di eccellenza del complesso”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Extra-lusso sul Garda: per il Lefay Resort un restyling da 13,5 milioni di euro

BresciaToday è in caricamento