Sabato, 24 Luglio 2021
social Via Milano / Via Milano

Ciclabili, asfalto e illuminazione: così prende forma la nuova Via Milano

Investimento da (quasi) 2 milioni e mezzo di euro per la riqualificazione di Via Milano: il cantiere procederà in cinque stralci. I dettagli del progetto

Un render della Via Milano che verrà

Ciclabili, asfalto, illuminazione: prenderanno il via lunedì 11 gennaio i lavori – da circa 2 milioni e mezzo di euro – che nell'ambito del progetto Oltre la Strada interesseranno l'asse di Via Milano, nel tratto compreso tra la Tangenziale ovest e Via Nullo, e Via Villa Glori nel tratto compreso tra Via Milano e il passaggio a livello. Le attività verranno realizzate in cinque fasi, coordinate con i lavori di rifacimento delle reti tecnologiche (già in corso) condotti da A2A.

Il primo stralcio coinvolgerà il tratto della via compreso tra la tangenziale e la prima intersezione, in corrispondenza dell'ingresso del Teatro Borsoni (ex Ideal Clima, attualmente in costruzione) e avrà una durata di poco meno di tre mesi. Il cantiere interesserà alternativamente un solo lato della via per consentire la circolazione veicolare: gli ingressi pedonali e gli accessi carrai saranno sempre e comunque garantiti.

Riqualificazione di Via Milano: il progetto

Il progetto di riqualificazione di via Milano cambierà la percezione e la modalità di utilizzo della via, che sarà caratterizzata da rinnovati marciapiedi e da una nuova ciclabile, con pavimentazioni in asfalti colorati, e da una nuova illuminazione pubblica. Sarà effettuato un nuovo sezionamento della sede stradale tramite l’introduzione di cordonature che delimiteranno gli ambiti carrai rispetto a quelli ciclo pedonali.

Saranno inoltre rifatti il sistema di raccolta delle acque meteoriche, le pavimentazioni stradali, pedonali e ciclabili, i relativi sottofondi e l’illuminazione pubblica. È previsto l’ampliamento del servizio di bike sharing con la realizzazione di due nuove postazioni nei quartieri Primo Maggio e Fiumicello, oltre che l’installazione di nuove pensiline e paline informative nelle riqualificate fermate autobus. 

Sarà infine rifatta la segnaletica stradale orizzontale e verticale. I parcheggi, disposti meno linearmente sulla strada, razionalizzati e concentrati per servire residenti, lavoratori e commercianti, nel totale arriveranno quasi a raddoppiare il proprio numero.

Nuovo volto per tutta l'area Caffaro

Tutta la sezione stradale sarà larga 13 metri, sette dei quali saranno occupati dalla carreggiata, tre metri dai due marciapiedi e altri tre metri dalle due piste ciclabili. Le piste ciclabili saranno alla stessa quota dei marciapiedi (12 centimetri sopra la carreggiata), tranne che in corrispondenza delle intersezioni stradali, dell’area Caffaro e degli attraversamenti pedonali, ove saranno complanari alla carreggiata.

Lungo la strada saranno presenti alcuni stalli per la sosta delle auto, per il carico e lo scarico delle merci, rastrelliere per biciclette e sei fermate per gli autobus, di cui due dotate di una pensilina.
Una segnaletica tattile per le persone con disabilità visiva, costituita da pavimentazioni in rilievo secondo il sistema Loges, sarà posizionata in corrispondenza di tutti gli attraversamenti pedonali e delle fermate degli autobus. 

Gli attraversamenti pedonali e ciclabili saranno tutti in quota e complanari ai marciapiedi. In via Villa Glori sarà allargato il marciapiede sul lato est e, parzialmente, quello sul lato ovest. Saranno rifatti i tappeti di usura in asfalto bitumato per tutta la sede stradale, (carreggiata e marciapiedi), le cordonature, le pavimentazioni stradali con i relativi sottofondi e il sistema di raccolta delle acque meteoriche sul lato est e, parzialmente, sul lato ovest.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclabili, asfalto e illuminazione: così prende forma la nuova Via Milano

BresciaToday è in caricamento