Domenica, 14 Luglio 2024
social

Spiagge che non c'erano, isole raggiunte a piedi: incubo siccità sul Lago di Garda

I dati confermano l'emergenza

L'ultimo dato disponibile (aggiornato al 31 ottobre) segnala un lieve, lievissimo miglioramento: il livello del lago di Garda è ora a 28 centimetri sopra lo zero idrometrico, con scarico (dalla diga di Salionze) pari a 14 metri cubi al secondo. Ma il confronto con gli anni passati è impietoso: lo stesso giorno di un anno fa il livello accertato era di 83 centimetri sopra lo zero idrometrico, nel 2020 i centimetri erano addirittura 95, nel 2019 erano 88. L'acqua è più bassa oggi che in estate.

La siccità sul lago di Garda © Gatta/Bresciatoday

La siccità sul lago di Garda

La siccità c'è ancora, e si vede: per tutto ottobre di fatto è come se non avesse piovuto, ora si aspettano in grazie le prime perturbazioni di novembre. Ma intanto, in tutto il lago, il paesaggio è a tratti lunare, con alcuni simboli emblematici: dalla spiaggia Giamaica di Sirmione, dove ancora riaffiorano i lastroni di solito visibili solo per parte dell'estate, e ancora di più l'isola dei Conigli (che in realtà si chiama isola di San Biagio) a Manerba, che non è più un'isola ma una penisola.

Ci si arriva ormai quasi dalla spiaggia, un litorale che prima non c'era ed è riemerso per decine di metri dalle acque. Il viavai è costante, anche in bicicletta e nonostante i divieti (di fatto è una proprietà privata, così come il campeggio che in molti attraversano per raggiungerla). E la "secca" si vede un po' ovunque, senza eccezione: sassi, pontili, barche arenate, i livelli dei porti sempre più bassi.

Mai così secco da 25 anni?

Dati alla mano, la prima parte di quest'autunno si candida ad essere considerata la più siccitosa della storia recente del lago, e un ottobre tra i più "secchi" degli ultimi 25 anni. Livelli così bassi, infatti, non si registravano dal 2015, quando la media di ottobre fu tra i 30 e i 60 centimetri sopra lo zero idrometrico, con scarico fisso a 14 metri cubi al secondo. Andò peggio solo nel 2007 (livelli compresi tra i 19 e i 24 cm, scarico tra i 13 e i 15 mc/s) e nel 2005, livelli tra i 22 e i 54 cm, scarico a 15 mc/s (solo per un giorno a 35 mc/s). Il record negativo, per ora, risale al 2003, quando i livelli di ottobre si attestarono appena tra i 9 e i 13 cm sopra lo zero idrometrico, con scarico a Salionze tra gli 11 e i 13 mc/s.

Anomalia evidente confrontando i dati degli anni passati: nel 2021, a ottobre, i livelli del lago erano compresi tra i 77 e gli 85 cm (scarico di 20 mc/s); nel 2020 tra 84 e 98 cm (scarico da 40 a 110 mc/s); nel 2019 tra 80 e 88 cm (scarico da 16 a 25 mc/s); nel 2018 tra i 64 e i 92 cm (scarico da 15 a 30 mc/s); nel 2017 tra 48 e 50 cm (scarico da 15 a 25 mc/s); nel 2016 tra 74 e 85 cm (scarico da 15 a 20 mc/s).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spiagge che non c'erano, isole raggiunte a piedi: incubo siccità sul Lago di Garda
BresciaToday è in caricamento