rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
social Padenghe sul Garda

Jerry Calà colpito da un infarto, sui social valanga di insulti no-vax

Le sue condizioni migliorano e lui si dice pronto a tornare sul set

La gogna dei frustrati social non risparmia nessuno: nemmeno Jerry Calà, ricoverato d'urgenza nella notte tra venerdì e sabato (per un infarto) e sottoposto a "un tempestivo intervento - riferisce il suo ufficio stampa - per uno stent coronarico in una clinica a Napoli, città dove l'attore si trova in questi giorni per girare il suo nuovo film" (titolo: "Hanno rapito Jerry Calà: il riscatto è un problema", prodotto da Gianluca Varriale per VargoFilm).

L'ultimo aggiornamento conferma la sua ripresa: "Sta bene, è un leone", dicono dal suo staff. Pronto a tornare subito in pista sul set del suo nuovo film e poi, dopo un breve (e meritato) periodo di riposo, per la ripresa del suo tour (forse già in aprile) prodotto dalla The Best Organization.

Tutto è bene quel che finisce bene per l'attore (e showman) da anni residente a Padenghe sul Garda nonché socio del mitico Sestino Beach di Desenzano. 

La gogna social

Ma anche lui, come detto, è stata vittima inesorabile della gogna dei frustrati social, di ogni ordine e grado: tra chi gli rimprovera qualche presunta serata troppo oltre, e tra chi - lo sgradito ritorno dei no-vax - lo accusa di conseguenze dovute alla vaccinazione anti-Covid, di cui ricordiamo lo stesso Jerry era stato involontario testimonial, senza alcuna base scientifica e solo al grido di "nessuna correlazione", la barzelletta dei tempi moderni. Proprio Jerry Calà risponde agli "haters" con una breve nota ufficiale, pubblicata su Twitter: "Mi hanno avvertito di commenti ignobili su quello che mi è successo - scrive - e infatti non li leggo proprio". Per dirla con Dante Alighieri: "Non ragioniam di loro, ma guarda e passa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jerry Calà colpito da un infarto, sui social valanga di insulti no-vax

BresciaToday è in caricamento