Martedì, 21 Settembre 2021
social Pozzolengo

Tastevin: per i sommelier d'Italia è bresciano il miglior vino della Lombardia

Presentata l'edizione 2021 di Vitae, la guida ai migliori vini d'Italia stilata dai massimi esperti del settore dell'Ais, l'Associazione italiana sommelier

Un Lugana proveniente da vecchie viti di turbiana, dalle rese molto basse e in grado di restituire nel bicchiere le peculiarità di un vigneto di grande pregio. E' il Lugana Vigne di Catullo Riserva 2017 dell'azienda Tenuta Roveglia (Pozzolengo) ad aggiudicarsi, quest'anno, il Tastevin per la Lombardia assegnato dalla Guida Vitae 2021 dell'Ais, l'Associazione italiana sommelier. Si tratta del massimo riconoscimento regionale da parte dei massimi esperti del settore: non male.

Sommelier d'Italia: la guida Vitae edizione 2021

La guida Vitae, come da tradizione, raccoglie il meglio della produzione vitivinicola italiana valutata direttamente dai sommelier, i professionisti della degustazione. L'edizione 2021 raccoglie 2.014 aziende recensite, con 694 etichette ad aver ricevuto le Quattro Viti, il massimo punteggio; 169 quelli premiati per aver espresso “un esemplare rapporto tra valore produttivo e prezzo di vendita”; 114 i vini che possono fregiarsi della “Freccia di Cupido”, il simbolo che identifica gli assaggi capaci di emozionare fin dal primo sorso.

Le Quattro Viti: le regioni più rappresentate

Le regioni più rappresentate dalle Quattro Viti sono Piemonte (152 vini premiati) e Toscana (129): la Lombardia tiene botta con 49 etichette, di cui oltre una ventina dalla provincia di Brescia e ben 17 dalla Franciacorta, una delle cinque denominazioni più rappresentate d'Italia insieme al Chianti classico (17), Brunello di Montalcino (23), Barbaresco (29) e Barolo (78). L'elenco completo delle 694 Quattro Viti è liberamente consultabile a questo link: i Tastevin, quindi i migliori vini per ciascuna regione, sono invece consultabili a questo link.

Lombardia: premio Tastevin a Tenuta Roveglia

“Siamo veramente felici di aver ricevuto questo premio – commenta Paolo Fabiani, direttore di Tenuta Roveglia – con i nostri vini abbiamo sempre voluto comunicare il territorio che abbiamo la fortuna di custodire”. Il premio Tastevin viene conferito dall'Ais a chi contribuisce “a imprimere una svolta produttiva al territorio di origine, a chi rappresenta un modello di riferimento di indiscusso valore nella rispettiva zona e a chi ha portato sotto i riflettori vitigni dimenticati”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tastevin: per i sommelier d'Italia è bresciano il miglior vino della Lombardia

BresciaToday è in caricamento