rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
social

Brillano le stelle Michelin: i migliori ristoranti bresciani per la celebre guida

Presentata l'edizione 2023 della celebre guida

L'attesa è finita, brillano le "stelle": finalmente svelata la nuova Guida Michelin Italia per l'anno 2023, la 68esima edizione nostrana del volume più ambito tra i ristoratori e gli amanti della buona tavola. Inevitabilmente in salsa bresciana, vista la presentazione ufficiale in scena al Relais Franciacorta di Corte Franca (e l'unboxing sarà di certo franciacortino anche nel 2024): parlando di Brescia e provincia nessuna nuova "stella" - che ricordiamo è il massimo riconoscimento della guida - ma tante gustose conferme e soprattutto la nuova "stella verde" (introdotto nel 2020, è un riconoscimento che premia i ristoranti all'avanguardia nel campo della sostenibilità) consegnata al ristorante Il Colmetto di Rodengo Saiano.

La nuova guida Michelin

Ma andiamo con ordine. A livello nazionale nuovo exploit della Lombardia, che fa registrare ben 7 novità stellate (la regione più ricca d'Italia): seguono Toscana e Sicilia con 5 nuove stelle, 4 novità in Liguria. In tutto sono 40 i nuovi ristoranti stellati nella guida Michelin, non solo in città ma anche in piccole località di provincia: l'edizione 2023 raggiunge così la quota record di 385 stelle. Nel dettaglio, sono solo 12 i ristoranti "tristellati": la new entry di rilievo è sicuramente Villa Crespi a Orta San Giulio, lo storico locale del mitico chef Antonino Cannavacciuolo. Confermati in Lombardia il ristorante Dal Pescatore di Canneto sull'Oglio (Mantova), Da Vittorio di Brusaporto (Bergamo) e il Mudec di Milano, di chef Enrico Bartolini. Sono invece 38 i ristoranti ad essersi meritati almeno due stelle (e ci sono anche due bresciani): chiudono la graduatoria dei locali al top i 335 ristoranti con una stella (e 10 sono bresciani). 

I migliori ristoranti bresciani

Niente novità, dicevamo, ma tante conferme per l'eccellenza gastronomica bresciana. A partire dai ristoranti per cui è stata confermata la doppia stella: il Miramonti L'Altro di Concesio, guidato da chef Philippe Leveille, e il ristorante Villa Feltrinelli di Gargnano, capitanato da Stefano Baiocco. Questi i ristoranti premiati con una stella: Gambero (Calvisano), Due Colombe (Corte Franca, Borgonato), Esplanade (Desenzano del Garda), La Tortuga (Gargnano), Capriccio (Manerba), Sedicesimo Secolo (Orzinuovi), Leon d'Oro (Pralboino), La Speranzina e La Rucola 2.0, entrambi a Sirmione.

E' già stato detto della prima "stella verde" al ristorante Il Colmetto di Rodengo Saiano: a completare la stuzzicante graduatoria ci sono infine i migliori Bib Gourmand, ovvero i ristoranti dove si mangia decisamente bene, ma a un prezzo ragionevole. Questi gli indirizzi bresciani segnalati nella guida: Trattoria Porteri (Brescia), Da Sapì (Esine), Dalie e Fagioli (Manerba del Garda), Osteria della Villetta (Palazzolo sull'Oglio), Villa Aurora (Soiano), Il Cortiletto (Toscolano Maderno).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brillano le stelle Michelin: i migliori ristoranti bresciani per la celebre guida

BresciaToday è in caricamento