rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
social Gardone Riviera

Stanno vendendo il Grand Hotel di Gardone, poi il restyling extra-lusso

L'albergo dovrebbe riaprire a giugno

"La famiglia Mizzaro Papini e Apex Alliance - Paval Holding comunicano di essere nella fase finale delle trattative in esclusiva per l'acquisto, da parte di Apex Alliance - Paval Holding, dell'intero pacchetto azionario della Grand Hotel srl, società proprietaria dello storico Grand Hotel di Gardone Riviera, icona del turismo del lago di Garda. La nuova proprietà prevede di riaprire l'albergo nel mese di giugno e completare la stagione 2023, prima di dare avvio a importanti lavori di restyling della struttura per consentire all'albergo di posizionarsi in maniera vincente nel mercato dei 5 stelle lusso".

Sono queste le ultimissime - diffuse in una nota dello stesso Grand Hotel - sull'albergo tra i più noti del Garda (e non solo), che quest'anno per la seconda volta dal 1884 (la prima e unica fu nel 2020, in piena emergenza Covid) non ha aperto i battenti per Pasqua. La nota ufficiale fa finalmente chiarezza sulle voci che si sono rincorse nelle ultime settimane.

Cosa sta per succedere al Grand Hotel

Ovvero: l'annunciata trattativa per la vendita c'è, eccome se c'è, ed è pure a buonissimo punto. La nuova proprietà aprirà per giugno, concluderà la stagione e poi interverrà con un sostanzioso restyling per portare il Grand Hotel (che oggi, a discapito del nome, è un 4 stelle) nella più lussuosa categoria dei 5 stelle. Le due società interessate sono la Apex Alliance e la Paval Holding: la prima ha sede in Lituania ed è specializzata nella gestione, sviluppo e progettazione di hotel e residenze turistiche, con un portfolio che comprende anche grandi collaborazioni come Hilton, Marriot e Moxy solo per citarne alcuni. La seconda è invece una società di investimenti con sede in Romania.

Il Grand Hotel di Gardone Riviera

Il Grand Hotel di Gardone Riviera venne fondato dall'austriaco Luigi Wimmer, che nel 1875 si ritirò sul Garda per curarsi: s'innamorò subito della bellezza dei luoghi e della dolcezza del clima, e decise quindi di stabilirsi definitivamente a Gardone e far costruire un piccolo albergo in riva al lago. L'hotel accolse i suoi primi ospiti nel 1884 e fu subito un grande successo: già nel 1897 vennero eseguite le prime importanti opere di ampliamento.

Negli anni e nei decenni il Grand Hotel ha accolto ospiti come re Giorgio di Sassonia, agli inizi del Novecento, e ancora Gabriele D'Annunzio e Winston Churchill, il poeta premio Nobel Paul Heyse, gli scrittori William Somerset Maugham e Vladimir Nabokov, fino alle grandi star della musica, del teatro e della danza che negli ultimi anni si sono esibite al festival estivo del Vittoriale. La struttura è oggi attrezzata con 167 camere: tra i suoi punti di forza, sicuramente, la maestosa facciata a lago.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stanno vendendo il Grand Hotel di Gardone, poi il restyling extra-lusso

BresciaToday è in caricamento