rotate-mobile
social Iseo

Il Grand Hotel delle Alpi: nasce il nuovo albergo extra-lusso a marchio bresciano

C'è lo zampino di Wood Beton nella realizzazione del nuovo Grand Hotel Cervino

Marchio di fabbrica bresciano per il nuovo Grand Hotel Cervino, struttura alberghiera a cinque stelle di Cervinia, in località Avouil, nata da un progetto della famosa catena Mythos Group e dell'impresa di costruzioni valdostana Vico srl: quest'ultima si è affidata all'esperienza di Wood Beton, con sede a Iseo, che si è occupata delle parti in legno, interamente realizzate in stabilimento a Iseo. “Qui abbiamo prefabbricato i solati e le pareti in Xlam, legno lamellare – spiega Giovanni Spatti, ad di Wood Beton – dotate di cappotto in lana di roccia e rivestimento in legno massiccio di larice. Tutti i pannelli sono quindi giunti in cantiere già completi e pronti per essere posati”.

Il ruolo di Wood Beton

L'hotel è stato costruito in tempi da record: in poco più di un anno, nonostante la pandemia, e soli due mesi per assemblare in cantiere i pannelli prefabbricati costruiti a Iseo. Oltre ai tamponamenti e ai solai interni, Wood Beton ha realizzato anche tutti i balconi e la copertura (anche in questo caso con soluzioni prefabbricate): i balconi sono in larice, legno molto compatto e durevole con eccellenti caratteristiche strutturali; la copertura, invece, è stata realizzata con pannelli Preconnect, sistema costruttivo in legno brevettato proprio da Wood Beton.

E ancora: sono state prefabbricate anche le 96 cellule bagno, realizzate con strutture in acciaio rivestite in fibrogesso, complete di isolamento, parte impiantistica e finiture di pregio. Non da meno la realizzazione della scala, dice ancora Giovanni Spatti, “progettata e prefabbricata in stabilimento, con vano ascensore già integrato, dove i gradini fuoriescono a sbalzo dal volume centrale senza necessità di connessioni strutturali alle pareti laterali”.

Il Grand Hotel Cervino

Una struttura dove il legno la fa da padrone, e dunque fortemente ecocompatibile. Un vero “gioiello di design”, progettato dall'architetto Mariapia Bettiol: il Grand Hotel Cervino si sviluppa per 6 piani e oltre 9.250 metri quadrati, in tre volumi caratterizzati da un involucro in legno e vetro. Un “rifugio” extralusso per gli ospiti a caccia di contemporaneità, nel cuore delle Alpi: in tutto si contano 66 camere, di cui 6 suite e 4 camere per disabili, a cui si aggiungono la zona benessere con 4 suite spa con sauna privata, due piscine coperte, tre saune, una stanza del sale, fino ad arrivare al ristorante con bar annesso, circondati da una grande vetrata con vista sul Cervino e sui boschi circostanti, la palestra interna e un'ampia sala congressi, nel seminterrato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Grand Hotel delle Alpi: nasce il nuovo albergo extra-lusso a marchio bresciano

BresciaToday è in caricamento