rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
social

Maestro senza tempo, Iginio Massari è (ancora) il miglior pasticcere d'Italia

Pubblicata la nuova guida Pasticceri&Pasticcerie del Gambero Rosso, edizione 2022

“Eletto miglior pasticcere del mondo e a tutti noto come il maestro dei maestri, Iginio Massari è un genio indiscusso del settore. Nella sua vita consacrata all'alta pasticceria ha vinto tutti i premi possibili. Ambasciatore della pasticceria italiana nel mondo e testimonial a livello mediatico, è il modello per chiunque decida di sposare l'arte bianca. Le Tre Torte d'Oro sono il giusto riconoscimento a un fuoriclasse assoluto”.

Le Tre Torte d'Oro a Iginio Massari

Così il Gambero Rosso nel celebrare il “nostro” Iginio Massari nell'undicesima edizione della guida “Pasticceri&Pasticcerie”, ovvero il report su “un mondo che si è saputo adattare ai cambiamenti imposti dalla pandemia, a suon di servizi, social e dolci più classici e golosi”. Massari è il numero uno assoluto, inarrivabile. Le Tre Torte d'Oro, scrive ancora il Gambero, sono il meritato riconoscimento “a un'icona che ha reso onore alla pasticceria italiana nel mondo, esempio per tutti coloro che vogliano avvicinarsi all'arte bianca, per noi d'ora in avanti fuori classifica”. Cioè troppo bravo per poter competere con gli altri.

Premi speciali a Erbusco e Gardone

Non che la nostra provincia non brilli comunque di una luce speciale. Al di là dei locali che rientrano comunque nell'olimpo dei migliori in Italia, ne parliamo tra qualche riga, l'edizione 2022 della guida del Gambero Rosso consegna a Brescia altri due importanti riconoscimenti. Nello specifico, il premio per la miglior pasticceria salata alla Pasticceria Roberto di Erbusco (ex aequo con D&G Patisserie di Selvazzano Dentro, provincia di Padova) e la menzione, tra i migliori pastry chef, a Federica D'Alpaos e Miriam Lisi del ristorante Lido 84 di Gardone Riviera.

Le migliori pasticcerie bresciane

Ma veniamo ora alla graduatoria 2022 stilata dagli esperti del Gambero. Tolta la Pasticceria Veneto di Massari, prima e inarrivabile, la migliore in Italia (con un punteggio di 95) è la Pasticceria Dalmasso di Avigliana, in provincia di Torino. A poca distanza ci sono i due locali bresciani che si sono meritati le Tre Torte: la Pasticceria Roberto di Erbusco e la Dolce Reale di Montichiari, entrambi a 90 punti.

Conquistano le Due Torte, una sorta di medaglia d'argento, le pasticcerie Sirani di Bagnolo Mella (85 punti), Bedussi di Brescia e Andreoletti di Offlaga (83), FN Nazzari di Iseo, Chantilly di Lumezzane e Creazioni di Manerba (82), San Carlo di Brescia e Di Novo di Manerba (81), Piccinelli di Brescia (80). Ma nel podio italiano, con Una Torta, ci sono anche le pasticcerie Garzoni di Brescia (79 punti) e L'Elite di Cologne (79).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maestro senza tempo, Iginio Massari è (ancora) il miglior pasticcere d'Italia

BresciaToday è in caricamento