social Travagliato

La favola di Irina, imprenditrice bresciana tra le 100 donne di successo d'Italia

E' l'unica bresciana nella prestigiosa Top 100 stilata dalla rivista Forbes

C'è anche l'imprenditrice bresciana Irina Mella Burlacu tra le 100 donne italiane di successo selezionate da Forbes, la branca italiana della celebre rivista di economia (fondata nel 1917 negli Stati Uniti) conosciuta anche per le sue liste e classifiche, in particolare quelle relative ai più ricchi del mondo o alle aziende e compagnie più influenti del pianeta. Emblematico lo slogan cui si accompagna da sempre, o quasi: Forbes viene definito “lo strumento del capitalista”.

La Top 100 delle personalità femminili italiche viene annunciata ormai da quattro anni: sono scienziate, campionesse dello sport, imprenditrici o manager che guidano con polso fermo squadre di lavoro internazionali. In tal senso, le 100 donne selezionate sono accomunate da leadership e creatività, e si sono contraddistinte nel 2021 per “ingegno, tenacia e competenza”.

La bresciana Burlacu tra le 100 donne italiane

Tra queste, come detto, c'è anche Irina Mella Burlacu: di origini rumene, si è laureata a Brasov ma da oltre un decennio vive e lavora in Italia, anzi in provincia di Brescia. Attualmente è business owner di Vita International e ceo (amministratore delegato) di Roadlink, entrambe aziende bresciane (con sede a Travagliato) specializzate nella progettazione, sviluppo e produzione di sistemi di sicurezza stradali. Tra i prodotti più celebri, impossibile non citare il guard-rail “intelligente”.

La Top 100 delle donne più influenti d'Italia

La bresciana (d'adozione) Irina Burlacu è in buona, buonissima compagnia nella Top 100 di Forbes: solo per citarne alcune, tra le più note, nella classifica sono presenti anche le giornaliste Milena Gabanelli e Giovanna Botteri, la pallavolista Paola Egonu, la scienziata Maria Chiara Carrozza (nel 2021 nominata presidente del Cnr, il Consiglio nazionale delle ricerche), la showgirl Michelle Hunziker, l'attrice e cabarettista Michela Giraud, e poi un lungo elenco di manager e imprenditrici come Valentina Abramo, Cristiana Boccassini, Chiara Burberi, Antonella Centra (Gucci), Alessandra Cozzani (Prada), Stefania Gallo (Airbus Italia), Elena Patrizia Coitini (Bnl), e ancora avvocatesse, scrittrici, ricercatrici, sportive, diplomatiche e altro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La favola di Irina, imprenditrice bresciana tra le 100 donne di successo d'Italia

BresciaToday è in caricamento