social Lumezzane

Fatturato stabile, ma i profitti volano: utile record per la Finpat di Lumezzane

Gli utili sfiorano i 25 milioni di euro

Il fatturato è stabile, anzi in lieve flessione: 133,56 milioni di euro nel 2022, -1% rispetto all’esercizio precedente. Ma per tutti gli altri indicatori il segno è più che positivo: utili a quota 24,793 milioni (erano 20,241 milioni nel 2021), margine operativo lordo (ebitda) a 42,150 milioni (erano 37,249 milioni) e infine risultato operativo a 31,134 milioni (erano 26,33 milioni). Sono i numeri, resi noti da Bresciaoggi, del bilancio consolidato della Finpat di Lumezzane, 170 dipendenti e una storia più che cinquantennale nel panorama industriale bresciano, italiano ed europeo.

La Itap spa

Alla Finpat fa riferimento la Itap spa, con sedi produttive a Lumezzane e Rodengo Saiano: l’azienda, costituita a Lumezzane nel 1972, è attualmente tra i leader di settore nella produzione di valvole, raccordi e collettori di distribuzione per sistemi sanitari e di riscaldamento. Il processo produttivo è completamente automatizzato, con 85 macchine transfer e 55 linee di assemblaggio: è in grado di produrre anche 400mila pezzi al giorno.

Il gruppo

L’azienda vende in tutto il mondo: l’export si estende a più di 108 diversi Paesi. L’internazionalizzazione è concreta anche nei numeri del bilancio consolidato: le vendite del gruppo – nel 2022, come detto, più di 133,5 milioni di euro – pesano per oltre l’80% sui mercati esteri. Oltre a Itap, rientrano nell’orbita della Finpat (di Agostino Patti e C. sapa) anche la Immobiliare Creta srl e la San Giovanni srl. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fatturato stabile, ma i profitti volano: utile record per la Finpat di Lumezzane
BresciaToday è in caricamento