Lontani ma vicini: edizione speciale (tutta online) per il FilmFestival del Garda

Al via da venerdì 29 maggio la XIII edizione del FilmFestival del Garda: vista l'emergenza sanitaria, quest'anno la manifestazione sarà solo online

FilmFestival del Garda, tredicesima edizione: per ovvi motivi legati all'emergenza sanitaria quest'anno la consueta scorpacciata cinematografica sarà solamente online. Un'edizione speciale, si spera più unica che rara, che durerà cinque giorni (dal 29 maggio al 2 giugno) ma che lascia in sospeso, fino alla fine dell'anno, la possibilità di riprendere con incontri e proiezioni dal vivo, quando sarà possibile. 

Ma intanto si comincia: l'evento presenterà un fitto calendario di incontri speciali e incontri in pillole con autori e critici cinematografici, dirette in streaming, riflessioni sul rapporto tra musica e cinema, le attese Cinericette, proiezioni di film in rete adatti a tutti, una sezione dedicata ai più piccoli in collaborazione con Avisco. Tutti gli incontri e le proiezioni saranno trasmesse gratuitamente sui canali Facebook, YouTube e Vimeo del Festival: l'uso di tali piattaforme consentirà anche l'interazione del pubblico, che anche se a distanza potrà partecipare attivamente online.

Dove guardare il FilmFestival

Il programma completo dell'evento è disponibile sul sito web ufficiale del FilmFestival del Garda, su cui sono disponibili i dettagli e i riferimenti di ogni singola iniziativa. Questi invece i canali per partecipare al Festival:

Di seguito le immancabili pillole di programma, divise giorno per giorno.

Venerdì 29 maggio

L’evento si aprirà venerdì 29 maggio alle 18.30 con una speciale diretta streaming su Facebook per inaugurare la XIII edizione del FilmFestival del Garda, a cui seguirà la presentazione del libro di Italo Moscati Greta Garbo. Star per sempre (edizioni Lindau), in collaborazione con Festival Giallo Garda. Lo scrittore, sceneggiatore, drammaturgo e regista dialogherà con Aldo Dalla Vecchia in un contributo prezioso sulla Divina, protagonista dell’omaggio della XIII edizione del FilmFestival, nel cinquantennale della sua scomparsa.

Primo ospite della serata con uno dei numerosi Incontri con gli autori in pillole - serie di contributi video in differita di registi e autori abbinati a proiezioni che si susseguiranno durante il Festival - il regista Elia Moutamid, vincitore dell’XI edizione.  Il Film d’apertura della XIII edizione del Festival è Druga strana svega (The Other Side of Everything) di Mila Turajlić (in collaborazione con il Trieste Film Festival) e la serata si concluderà con la proiezione del film vincitore della X edizione, The Demon, the Flow and Me di Rocco Di Mento. 

Sabato 30 maggio

La seconda giornata, sabato 30 maggio, prenderà il via con gli Incontri con gli autori in pillole e gli interventi degli animatori Marco Antonio Zanoni e Marco Galli. La mattinata si chiuderà con la prima Cinericetta a cura del critico cinematografico Luca Malavasi, ogni giorno un film abbinato a una ricetta cinematografica. Seguirà un pomeriggio all’insegna dell’animazione, dedicato ai più piccoli (fascia d’età consigliata 0-5 anni) a cura di Chiara Boffelli: 7 cortometraggi animati d’autore per riflettere sul significato di parole come gruppo, comunità, differenza e rispetto. Dopo la proiezione sarà la volta del laboratorio Video Lab for Kids Anima-zione!, in collaborazione con Avisco. 

La serata si avvierà con il primo degli eventi Cine-fonium: un secolo di sonorizzazioni, a cura di Giacomo Turolla, diretta Facebook in dialogo con il compositore Francesco Tanzi su Méliès. A seguire, un appuntamento con gli Incontri con gli autori in pillole, con un intervento e una serata dedicata interamente a Franco e Mario Piavoli e la proiezione dei cortometraggi Domenica Sera, Emigranti, Evasi, La cittadinanza del corpo. Regia e spazio di Virgilio Sieni e del videoclip Per un pugno di Sale – Selvaggi Band.

Domenica 31 maggio

Ad avviare la terza giornata, domenica 31 maggio, Incontro speciale con Moreno Miorelli, ideatore e direttore artistico di Stazione Topolò, in dialogo livestream Facebook con la direttrice del Festival Veronica Maffizzoli e Giacomo Turolla. Si susseguiranno poi Nicola Cargnoni, con un contributo su “Dive e pioniere del cinema italiano del silenzio”, la Cinericetta e uno speciale Cinepranzo a Domicilio (ore 12.30. Spiedo con contorno prenotabile entro le ore 22 del 29/5 via Whatsapp +39 0365690253 con consegne nelle zone tra Toscolano e Padenghe, 15 € a persona).

Il pomeriggio sarà invece a cura di Chiara Boffelli e totalmente dedicato ai bambini dai 6 agli 11 anni, con 9 corti d’animazione. A seguire, a cura di Vincenzo Beschi, 4 corti prodotti da Avisco – Audiovisivo Scolastico. In serata, altro appuntamento livestream per gli incontri Cine-fonium: un secolo di sonorizzazioni (con il critico musicale Emilio Sala e la pianista Lorena Portalupi su Erik Satie) e per gli Incontri con gli autori seguiranno un contributo del regista Francesco Clerici, in dialogo con la storica del cinema Caterina Rossi, la proiezione di 5 cortometraggi e del documentario Maneggiare con cura: storia di un oggetto. 

Lunedì 1 giugno

Durante il penultimo giorno, lunedì 1 giugno, per gli Incontri con gli autori in pillole, ospiti il regista Francesco Zarzana (con proiezione di Un giocatore non sorride mai), Chiara Boffelli per Avisco, ancora proiezioni di corti animati per i più piccoli, la regista Maria Paola Orlandini e l'artista Raffaella Formenti (con proiezione di Clandestine – L’altra Italia dell’Arte) e il regista Mario Brenta (con proiezione del documentario Il sorriso del Gatto). Sempre oggi anche l’ultimo incontro livestream per Cine-fonium con il maestro Gerardo Chimini, che racconterà della memorabile sonorizzazione dal vivo de Il Monello di Chaplin eseguita per l’edizione del 2017.

Martedì 2 giugno

Il Festival si chiuderà martedì 2 giugno con un ricco programma: oltre alla Cinericetta, gli ultimi Incontri con gli autori in pillole con il giornalista Paolo Fossati e con il regista Simone Rigamonti - che racconteranno la loro la web serie YouMani – La poesia nel Lavoro -  e il regista salodiano Stefano Cipani, che si è distinto con la sua opera prima Mio fratello rincorre i dinosauri. La versione online dell’ormai classica sezione Garda Ciak, omaggio agli autori gardesani - quest’anno dedicata proprio a lui - vedrà la proiezione di 6 cortometraggi. La serata si aprirà in diretta Facebook con la giornalista e critico cinematografico Emanuela Martini, per una chiacchierata via web dedicata a Greta Garbo, insieme alla direttrice artistica Veronica Maffizzoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre in livestream Facebook anche l’Evento di chiusura (alle ore 20.30), in diretta con il gruppo del FilmFestival del Garda per un brindisi virtuale e l’attribuzione del premio Città di San Felice del Benaco in memoria del Cav. Attilio Camozzi, assegnato a un autore che si è particolarmente distinto per il lavoro svolto nel campo artistico e culturale sviluppando la tematica sociale e comunitaria che contraddistingue da sempre la vocazione del Festival. Il premio verrà assegnato, come di consueto, dal pubblico, che questa volta potrà esprimersi attraverso i social network. A seguire, il Film di chiusura: Rudar - Il segreto della miniera di Hanna Antonina Wojcik-Slak, in collaborazione con il Trieste Film Festival.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Omicidio a Breno: 25enne strangola la madre di 53 anni

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Colpo di pistola in Commissariato: agente muore dopo il trasporto in ospedale

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento