Storia e origini della Festa della Mamma

Dai riti pagani per la fertilità, i greci e i romani, i movimenti femministi e il presidente Woodrow Wilson: ecco la vera storia della Festa della Mamma

Conto alla rovescia: mancano ormai davvero poche ore alla Festa della Mamma, quest'anno in scena (almeno in Italia) domenica 10 maggio. Al di là dell'inevitabile deriva consumistica, in questi tempi così difficili può essere una bella e utile occasione per far sentire la propria vicinanza, anche a distanza per chi, per vari motivi, in questi giorni non può ancora incontrare propria madre. Ma è anche interessante scoprire quali sono le vere origini della celebrazione.

La vera storia della Festa della Mamma

Si dice che la Festa della Mamma si perda nella notte dei tempi: le sue radici risalirebbero alle prime popolazioni politeiste, che appunto rendevano omaggio alle divinità femminili legate alla fertilità. La tradizione, seppur modificata in base alle varie esigenze religiose, è proseguita nei secoli: nel mondo ellenico, ad esempio, si esaltava il valore della maternità durante le celebrazioni per la dea Rea, gli antichi romani invece dedicavano una settimana intera al culto della divinità Cibele, simbolo della Natura.

In tempi più recenti, ricordiamo la poetessa Julia Ward Howe, la prima a proporre l'istituzione del “Mother's Day for Peace”. Il primo vero “Mother's Day” risale al 1908, da un'idea di Anna Jarvis, in memoria della sua defunta madre. Ma è nel 1914 che il “giorno della mamma” acquista una popolarità internazionale, quando fu il presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson a renderla un appuntamento ufficiale, che si celebra ancora oggi la seconda domenica di maggio.

La Festa della Mamma in Italia e nel mondo

E in Italia? La prima vera “Festa della Mamma” risale alla fine degli anni Cinquanta: inizialmente era l'8 maggio, poi divenne una “festa mobile”, alla seconda domenica di maggio. Nota curiosa: si celebra nella stessa data in Italia, negli Stati Uniti, in Australia e in Giappone, mentre in Spagna l'hanno già festeggiata (domenica scorsa), e nei Balcani invece l'8 marzo (il giorno della Festa della Donna). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Regali da non perdere per la Festa della Mamma

Ma dopo tutti questi aneddoti, è giunto il momento di pensare anche a qualche bel regalo. A cominciare dai grandi classici, come un libro: ce ne sono alcuni dedicati proprio alle donne e alla figura della madre. Non da meno qualche regalo utile per la casa, anche a prezzi modici: dalla nuova macchina per caffè allo spremiagrumi elettrico. Ma non mancano anche le ottime idee nel settore hi-tech. Concludiamo infine con un poker di regali da non perdere, disponibili su ShopToday, lo shop a portata di clic.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Uccisa dalla malattia in poco più di una settimana, Denise muore a soli 21 anni

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Svuota le casse dell’azienda, compra borse e auto di lusso: nei guai impiegata

  • Coronavirus, 177 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento