Lunedì, 18 Ottobre 2021
social

Mascherina e Green Pass anche per le escort: come cambia il sesso a pagamento

Tra chi vuole la mascherina e chi chiede il Green Pass, ecco come cambia il sesso a pagamento

La campagna vaccinale procede spedita, in Italia come in Lombardia e in provincia di Brescia. Tra i tanti vaccinati ci sono anche le escort e i loro clienti, che con l'avvento del Green Pass si sono adattati all'attuale situazione anche durante gli incontri. Ovvero: via libera al sesso a pagamento, ma con il Green Pass. Questo, come riferisce Escort Advisor, è quello che la maggior parte dei clienti sta cercando: una garanzia di sicurezza.

In tal senso Escort Advisor ha condotto un sondaggio tra gli utenti del portale (che ricordiamo è un sito di recensioni di escort, il primo in Europa): da qui risulta che i clienti delle escort non rinunciano agli incontri, ma cercano il più possibile di tutelarsi. Infatti, alla domanda Rispetto a prima del Covid a cosa poni più attenzione? Risulta che avere più informazioni possibili da altri (37%) o trovare foto credibili e veritiere (30%) siano le cose più importanti.

Green Pass e mascherina

Alla domanda Adesso cosa ti fa sentire sicuro durante un incontro con una escort? “fare il vaccino” è la risposta più diffusa (31%), seguita da “leggere prima informazioni di altri come le recensioni” (29%) e “frequentare solo escort vaccinate” (20%). Ma c'è anche chi indossa o fa indossare la mascherina durante gli incontri, e chi preferisce servizi e posizioni più sicure. Inoltre quasi un cliente su tre (il 30%) chiede sempre alla escort il Green Pass o se è vaccinata, il 29% lo chiede se non la conosce: tra le escort, il 42% avrebbe (a volte) richiesto il Green Pass al cliente. Molte escort, tra l'altro, hanno iniziato a segnalare sui loro profili il possesso del Green Pass o l'avvenuta vaccinazione.

Incontri meno frequenti

Anche la frequenza degli incontri è cambiata. Coloro che incontrano le escort da 1 a 3 volte l'anno prima del Covid erano il 21%, mentre oggi sono il 32%. Tendenza simile per gli utenti che cercano appuntamenti da 4 a 6 volte l'anno, dal 18 al 20%: sono diminuiti, invece, gli utenti che incontrano le escort più volte al mese, scendendo dal 25% pre-Covid al 17% odierno. Così come sono calati più incontri più frequenti, cioè una volta a settimana (dal 6 al 4%) e più volte a settimana (dal 3 al 2%). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherina e Green Pass anche per le escort: come cambia il sesso a pagamento

BresciaToday è in caricamento