rotate-mobile
social

Le ballerine che danzano sul campo da basket: lo show durante la partita del Brescia

Uno spettacolo inedito sul campo da basket del PalaLeonessa

Mondi diversi che s'incontrano per un unico obiettivo: trasmettere i valori in cui credono. E' questo lo spirito con cui il corpo di ballo di Edith The Movie, in uscita il prossimo anno e di cui l'azienda Techne è main sponsor, scenderà in campo durante l'intervallo della partita della Pallacanestro Brescia di domenica, il 13 marzo tra le mura del PalaLeonessa. Le giovani ballerine si esibiranno su una variazione musicale di una delle coreografie centrali del film, rielaborata in chiave contemporanea da Daniele Gozzetti (autore della colonna sonora della pellicola).

Il film, prodotto dall'associazione culturale Violet Moon, racconta la storia di una ballerina sopravvissuta ai campi di concentramento grazie alla danza, e nasce dal desiderio di comunicare rispetto, collaborazione e sacrificio. Valori condivisi e sostenuti anche da Techne e dalla Pallacanestro Brescia.

Perché Edith? La scelta di Techne

“Lo sport insegna, educa e trasmette alla società il rispetto reciproco, la condivisione e l'impegno – spiega Davide Peli, ad di Techne – Sono principi che accompagnano ogni giorno il nostro lavoro, e che sono centrali in Edith. Ecco perché abbiamo scelto di sostenere questa iniziativa, di cui andiamo fieri, e inserirla in un contesto sportivo. Perché Edith? Perché il tempo è una grandezza infinita, ma purtroppo non si può dire lo stesso della memoria, che negli ultimi anni stra prendendo distanze troppo lontane dalla storia. Il nostro ruolo in questo film è quello di sensibilizzare e stimolare le nuove generazioni, e per farlo dobbiamo riportare la memoria dell'uomo tra passato e futuro, per fare degli uomini di domani degli uomini pieni di valore”.

Edith The Movie: di cosa parla il film

Edith The Movie, scritto da Emanuele Turelli e diretto da Marco Zuin con Marco Cortesi e Mara Moschini, è attualmente in fase di produzione. Unico nel suo genere, il film racconta la storia di una ragazza sopravvissuta ai campi di concentramento grazie alla passione per la danza, attraverso diversi linguaggi artistici, dove la narrazione si unisce al ballo e alla parte attoriale. 

“E' una storia che dimostra quanto la bellezza dell'arte, la delicatezza di un gesto o di una passione – dice Emanuele Turelli, lo sceneggiatore del film – siano in grado di sconfiggere anche il male più cupo. Un messaggio importante che, ci auguriamo, arrivi a tutti e soprattutto alle giovani generazioni”. Un messaggio anche di pace e di speranza, nei tristi giorni della guerra in Ucraina

Nel segno dell'innovazione

Techne è l'azienda bresciana punto di riferimento per la metrologia italiana, da sempre nel segno dell'innovazione e del progresso tecnologico. In tal senso è online da poche settimane il nuovo sito internet, che rispecchia i valori cardine dell'azienda ed è frutto di uno studio accurato con Timmagine, agenzia di comunicazione di Salò. “Con uno sguardo sempre rivolto all'innovazione – dice ancora Davide Peli, ad di Techne – abbiamo rinnovato il nostro parco macchine cinque volte in dieci anni, per offrire sempre un servizio migliore. Ed è ciò che vogliamo fare anche con la nostra comunicazione”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le ballerine che danzano sul campo da basket: lo show durante la partita del Brescia

BresciaToday è in caricamento