social

Doppio Malto: 15 birre artigianali, food a volontà e musica dal vivo

Ha aperto i battenti la nuova birreria Doppio Malto

“Qui sei sempre al tuo posto”, e ancora: “Chi vince brinda, chi perde pure”. Ma più di tutti: “Un posto felice”. Sono solo alcuni, ce ne sono altri: sono i claim di Doppio Malto, il nuovo “birrificio-cucina” che ha aperto i battenti dal 30 giugno al Leone di Lonato, nell'area esterna di fronte all'ingresso e al parcheggio principale, negli spazi che un tempo ospitavano l'Express. Quindi nelle pertinenze del centro commerciale, ma non nel centro commerciale: quindi senza i vincoli di orari del mall.

Birre a volontà, poi food e musica dal vivo

Un restyling da capo a coda, tutto nuovo di zecca: stile italiano ma respiro internazionale, il birrificio propone 15 birre artigianali (tutte prodotte dalla “fabbrica” di Doppio Malto) sia alla spina che in bottiglia, ma con la possibilità di “prendere e portare a casa”, ovvero una damigiana da un litro e mezzo riempita in diretta dal bancone del bar e poi degustata tra le mura del domicilio. Non solo birra, ovviamente, anche se la “bionda” (e la rossa, e la doppio malto, e altre) è ovviamente la regina: tanto da diventare ingrediente di cocktail speciali e inediti, e dai nomi vintage ed evocativi (come “Canicola” o “Cremlino”).

Consigli per gli assaggi: la birra “Rust”, stravagante ed esotica con uva sultanina, la “Bitter” che si candida a diventare il cult dell'estate, amara (il suo Ibu è quasi il doppio di una Pils) ma leggera, e ancora “Senza scuse” (che è senza glutine), la “Cocoa”, che tra gli ingredienti contiene le fave di cacao. La proposta food, invece, spazia dai piatti forti come il galletto ruspante dorato alla brace e glassato alla birra, miele e spezie, burger e carne a volontà, le pizze, ricette meat-free e dolci ad hoc, su tutti l'ormai celebre Birramisù (dove perfino i savoiardi sono inzuppati nella birra). 

Il Doppio Malto del Leone di Lonato

Il Doppio Malto di Lonato si sviluppa in un'area di quasi 700 mq, di cui 400 interni e oltre 250 all'aperto, per un totale di 350 coperti: all'esterno (e non solo) non mancano la aree dedicate allo svago per grandi e piccini, si va dal calciobalilla alle freccette al biliardo, ma pure un paio di altalene giganti e un campetto da basket. A pieno regime il locale occuperà fino a 22 persone, di cui 15 in sala e 7 in cucina (che tra l'altro è a vista).

“Il nostro non sarà un locale solo per pranzo e cena, ma anche e soprattutto per il terzo tempo, quindi dalle 22.30 in poi – spiega il beer leader Alex Budac, gestore e proprietario dello store gardesano – con un menu trasversale, adatto a tutti, fiumi di birra per tutti i gusti e ciascuna con un proprio bicchiere. Non mancheranno degustazioni tematiche in base alla luppolatura e agli aromi, e ancora dj set e musica del vivo. Per l'accesso è previsto un parcheggio e un ingresso dedicato”. Il Doppio Malto di Lonato è aperto tutti i giorni, dal lunedì al giovedì dalle 12 a mezzanotte e il venerdì, sabato e domenica dalle 12 alle 2.

Lo store del Leone è il 25mo ristorante a marchio Doppio Malto: ce ne sono un po' in tutta Italia, dalla Lombardia all'Emilia Romagna, e poi Piemonte, Veneto, Friuli, Lazio e Sardegna ma anche all'estero, già operativo in Francia a Saint Etienne, con l'obiettivo di aprirne un altro a Parigi entro la fine dell'anno, ed è quasi pronto a partire il primo ristorante britannico, in quel di Glasgow già entro il mese di luglio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio Malto: 15 birre artigianali, food a volontà e musica dal vivo

BresciaToday è in caricamento