menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Selfie point di Desenzano - Foto © Bresciatoday.it

Il Selfie point di Desenzano - Foto © Bresciatoday.it

Desenzano ci mette il cuore: per San Valentino la dedica agli eroi della pandemia

Resteranno fino a metà marzo il “Selfie point” e le luminarie di San Valentino a Desenzano del Garda: la dedica agli eroi della pandemia

Vista lago che di più non si può: in Piazza Cappelletti a Desenzano del Garda da qualche giorno è stato posizionato un “Selfie point” alto quasi tre metri, a forma di cuore, che celebra non solo il San Valentino e la festa degli innamorati ma anche (e soprattutto) gli eroi della pandemia. Non solo: lungo le vie del centro, da Piazza Malvezzi a Via Achille Papa, al calar della sera splendono di rosso decine di luminarie, anche queste a forma di cuore.

L'iniziativa dunque ha una doppia valenza. Da una parte, il più classico dei selfie: una foto che può diventare un ricordo indelebile da conservare dopo aver visitato Desenzano e le sue bellezze, approfittando della zona gialla. Dall'altra, fa sapere il Comune, “questi cuori vogliono essere una dedica a tutte quelle persone che da quasi un anno stanno mettendo amore, umanità e coraggio per far continuare a vivere il paese”.

La dedica di Desenzano agli eroi della pandemia

I cuori di Desenzano rappresentano quindi “l'artigiano, il commerciante, il commesso, l'operaio, il medico, l'infermiere e tutti quei desenzanesi che nonostante gli ostacoli hanno saputo reagire e aiutare incondizionatamente chi era più in difficoltà: la parte vitale della città non ha mai smesso di pulsare, e per un mese chiunque potrà vederlo concretamente con i suoi occhi”.

Desenzano ci mette il cuore, sempre: così recita il claim che anche sui social è già diventato virale, con oltre 1.500 tra reactions, condivisioni e commenti solo sulla pagina Facebook istituzionale del Comune. Anche il “Selfie point” s'illumina di un rosso accesso quando arriva il buio: insieme alle luminarie, resterà a disposizione di residenti e turisti almeno fino alla metà di marzo.

San Valentino cult con il FilmFestival del Garda

E dal lago di Garda un altro bel regalo per gli innamorati: “Sipario! In salotto”, il clubbino cinematografico di San Felice realizzato in collaborazione con il FilmFestival del Garda, proprio domenica 14 proietterà – solo online, disponibile dalle 20 alle 24 sul canale Vimeo del Festival – il docufilm “Kadi. La città dei gatti” di Ceyda Torun, che racconta di Istanbul attraverso le storie di chi si prende cura dei felini che vagano per le strade.

Il cartellone prevede altri due film da qui alla fine di febbraio. Giovedì 18 febbraio alla stessa ora (e sulla stessa piattaforma) verrà proiettato “Elstree 76”: è un altro documentario, diretto da Jon Spira, che narra della realizzazione di un film cult come Guerre Stellari. Giovedì 25 il gran finale con la proiezione de “Il giovane Marx” di Raoul Peck, sulle esperienze giovanili di Karl Marx e Friedrich Engels. Cosa c'è di più romantico di un gatto, anzi di tanti gatti? E ancora: cosa fa battere il cuore più della love story tra Luke e Leia, o della genesi del movimento operaio internazionale e del sogno di una società migliore? Niente, lo sappiamo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento