Coronavirus, lunga vita ai volontari: gli "angeli" bresciani che lottano ogni giorno

Dalla Caritas a Emergency, i Consigli di quartiere e il Circolo Operaio: lode ai volontari che ogni giorno distribuiscono la spesa e i farmaci a chi ne ha bisogno

Per combattere con efficacia la pandemia di Coronavirus è necessario massimizzare gli effetti del lockdown e del distanziamento sociale, le uniche armi che abbiamo a disposizione in attesa di un vaccino o di una cura farmacologica. Per questo anche nel Bresciano è fondamentale la rete di volontariato organizzata dai Comuni e coordinata dalle varie associazioni coinvolte e più in generale dalla Protezione Civile: sono le squadre di “angeli” che tutti i giorni si mettono guanti e mascherina e dedicano del tempo agli altri, consegnando i farmaci o la spesa a domicilio a chi ne ha bisogno, o supportando ospedali, strutture sanitarie e di accoglienza. Giusto dedicare spazio anche a loro.

La rete di volontariato del Comune

La città di Brescia è partita subito nell’organizzare una fitta rete di volontari per la gestione dell’emergenza e il supporto delle persone isolate o in difficoltà. Già dai primi di marzo sono stati attivati i volontari segnalati dai Consigli di quartiere, dai punti di comunità e dalle associazioni, oltre agli operatori comunali per organizzare il servizio di spesa e consegna a domicilio dei beni di prima necessità (alimenti, igiene personale e della casa, farmaci). Le persone in condizioni di fragilità, impossibilitate a uscire di casa e che non hanno parenti o altre persone che le possono aiutare possono contattare direttamente i Servizi sociali ai numeri 030 2977615 – 030 2978977 – 030 2978971.

Croce Rossa Italiana

La Croce Rossa Italiana è una vera istituzione nel campo del volontariato. Oltre al lavoro quotidiano a supporto degli ospedali con interventi di emergenza urgenza, in ambulanza e non solo, sono tantissimi i volontari che anche a Brescia operano per offrire supporto e sostegno alle persone in difficoltà. Chiunque volesse contribuire può iscriversi al percorso di “volontariato temporaneo” per l’emergenza (tutte le informazioni a questo link): l’appello è rivolto anche agli operatori sanitari.

Emergency

Anche il gruppo di Emergency ha attivato varie forme di volontariato specifiche per fronteggiare l’emergenza sanitaria. A Milano, in particolare, è attivo un servizio di consegna a domicilio per il trasporto di bene dedicato agli over 65, ai pazienti in quarantena e alle persone fragili, attivo tutti i giorni dal lunedì al sabato. A Brescia Emergency è al lavoro con la direzione sanitaria del Civile per proteggere il personale sanitario e l’ospedale dal contagio: portando l’esperienza maturata nella gestione del virus ebola in Sierra Leone, un team sanitario e logistico ha predisposto un piano per ridurre al minimo i rischi di infezione per operatori sanitari e non.

Caritas

Anche la Caritas di Brescia, forse uno degli enti di volontariato più noti (e non solo in ambito religioso), non ha mai mollato la presa in queste settimane di emergenza. Le strutture come la mensa Menni e quelle di emergenza freddo non hanno mai chiuso, garantendone l’operatività ovviamente con accorgimenti specifici a tutela della salute di ospiti, volontari e operatori: ad esempio la distribuzione del pranzo al sacco, in alternativa al servizio all’interno dei locali della mensa, oppure il controllo quotidiano della temperatura corporea degli ospiti di emergenza freddo, per poter rilevare ed eventualmente segnalare alle autorità competenti le situazioni a rischio. E' operativo tutti i giorni anche un numero telefonico per supporto psicologico: 345 5933849.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Circolo Operaio

Tra i numerosi "angeli" al lavoro in queste settimane ci sono anche quelli che in tanti ormai chiamano gli “angeli rossi”: sono i volontari del Circolo Operaio di Via Montebello, aperto a Brescia da decenni, che come i compagni di tantissime città d’Italia (e d’Europa) si sono messi a disposizione della comunità offrendo un supporto di solidarietà per commissioni quotidiane (come spesa o farmaci) in aiuto di anziani o bisognosi. Il servizio è rivolto a tutti, senza frontiere né confini in tutti i quartieri della città: per informazioni si può telefonare allo 030 3759507, oppure inviare una mail a circoloopbs@alice.it. Anche nell’emergenza il Circolo di Via Montebello rimane aperto. Guanti, mascherina e Lotta Comunista: c'è anche del marxismo ai tempi del Coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Una frenata e poi lo schianto: padre di famiglia muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento