Giovedì, 23 Settembre 2021
social

La nebbia che stende il Covid: a Brescia una "Silver Barrier" per bus e metropolitana

Una nube igienizzante che stende particelle virali e patogene, tra cui il Covid: con il nuovo anno operativo a Brescia il nuovo progetto Silver Barrier

La nebbia che stende il Covid, in un solo minuto: ecco “Silver Barrier”, il nuovo (e innovativo) sistema di igienizzazione dei bus, dei treni della metropolitana e degli infopoint del Comune di Brescia, brevettato da un'azienda bresciana – la Teknofog: quartier generale in Via Rose di Sotto – e che dalle prossime settimane (e per tutto il 2021) sarà utilizzato dal gruppo Brescia Mobilità.

Silver Barrier, di fatto, è un nebulizzatore igienizzante. La prova scientifica della sua efficacia è arrivata a tempo da record dal Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell'Università degli Studi di Brescia (sotto la direzione del professor Arnaldo Caruso – e dal microscopio elettronico dell'Istituto zooprofilattico della Lombardia e dell'Emilia Romagna, coordinato dal dottor Antonio Lavazza.

Come funziona il sistema Silver Barrier

Gli approfondimenti hanno infatti confermato la piena disintegrazione dell'organismo potenzialmente patogeno, e quindi la sua completa inattivazione. La sostanza igienizzante sottoposta ai test è ottenuta dall'associazione di ioni argento stabilizzati, rinforzati con l'effetto biocida del Didecildimetilammonio cloruro: Silver Barrier, realizzato anche in collaborazione con l'Università di Ferrara, sfrutta il meccanismo di nebulizzazione del principio attivo per la massima diffusione della barriera igienizzante nell'aria e sulle superfici.

Dopo un solo minuto la soluzione con la sostanza disinfettante blocca totalmente l'infettività dell'agente virale: in attesa della qualifica di Presidio medico-chirugico da parte del Ministero della Salute, è facile immaginare che possa essere utilizzata non solo per i trasporti, ma anche per rendere salubri ambienti delicati come scuole, case e strutture di cura, residenze per anziani. 

La sanificazione di bus, metro e Infopoint

Altro punto di forza: la durata garantita di sette giorni anche dopo nuove contaminazioni. Per questo, dai primi di gennaio, il gruppo Brescia Mobilità ha avviato l'utilizzo di questo nuovo sistema sia a bordo dell'intera flotta di autobus che a bordo dei treni della metro, e infine nei punti di contatto aperti al pubblico, ovvero gli Infopoint di Via Trieste, in stazione e a San Donino. 

Il principio attivo è contenuto in una sospensione liquida che viene nebulizzata una volta a settimana in tutti gli ambienti. Grazie alla tecnologia della nebbia, la soluzione viene distribuita uniformemente in tutto l'ambiente, andando a proteggere fino al 100% delle superfici, anche laddove la normale pulizia non arriva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nebbia che stende il Covid: a Brescia una "Silver Barrier" per bus e metropolitana

BresciaToday è in caricamento