Le mascherine per l'epidemia: quali sono e come funzionano

Sono quattro le mascherine che da settimane vengono utilizzate nella battaglia contro il Coronavirus: quali sono e come funzionano

Nei lunghi giorni dell’emergenza Coronavirus sono tantissimi anche i bresciani che hanno cominciato a indossare la mascherina nei luoghi pubblici, durante i loro spostamenti, come dispositivo di protezione individuale e di tutela della salute degli altri. Nei negozi e nelle farmacia è davvero difficile trovarle, e anche sul web per un primo invio ci sono da aspettare almeno un paio di settimane.

Ma niente panico, non ce n’è davvero bisogno: vi siete mai chieste quali sono le mascherine che effettivamente sono efficaci per la propria tutela e quella degli altri nell’ambito dell’epidemia da Covid-19? A questa domanda ha risposto la Fondazione IRCCS Ca’ Grande Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, che ha pubblicato un dettagliato vademecum sulle mascherine di cui in queste settimane abbiamo sentito tanto parlare.

Vediamo allora quali sono le tipologie dei Dispositivi di protezione individuale (Dpi) respiratori da utilizzare durante l’evento epidemico.

Mascherina chirurgica

mascherina chirurgica-2

Limita la diffusione nell’ambiente di particelle potenzialmente infettanti da parte di individui infetti o potenzialmente infetti. Non ha funzione filtrante in fase inspiratoria, pertanto non protegge dall’inalazione di particelle aeree di piccole dimensioni. Deve essere indossata da individui infetti o potenzialmente infetti.

FFP 1

ffp1-2

Filtra l’80% delle particelle ambientali con diametro maggiore o uguale a 0,6 micron (µm). Se dotata di valvola espiatoria, non ha funzione filtrante in fase espiatoria. Non è raccomandata per la protezione da agenti patogeni che si trasmettono per via aerea.

FFP 2

ffp2-2

Filtra il 95% delle particelle ambientali con diametro maggiore o uguale a 0,6 µm. Se dotata di valvola espiratoria, non  ha funzione filtrante in fase espiatoria (la valvola espiatoria è per il comfort dell’operatore). Deve essere indossata dagli operatori sanitari che assistono individui infetti o potenzialmente infetti.

FFP 3

ffp3-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Filtra il 98-99% delle particelle ambientali con diametro maggiore o uguale a 0,6 µm. Se dotata di valvola espiatoria, non ha funzione  filtrante in fase espiatoria (la valvola espiatoria è per il comfort dell’operatore). Deve essere indossata dagli operatori sanitari che assistono individui infatti o potenzialmente infetti, in particolare durante manovre che producono maggiore aerosolizzazione (intubazione, broncoaspirazione a circuito aperto, broncoscopia, etc).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Si butta dalla finestra di casa, giovane uomo muore suicida

  • Covid: in Lombardia 65 morti, Brescia prima provincia d'Italia per nuovi contagi

Torna su
BresciaToday è in caricamento