social Piazzale Spedali Civili

Mezzo miliardo per il Civile: a Brescia prende forma "l'ospedale del futuro"

Il piano per il rilancio del Civile di Brescia

"Un presidio qualificato e importante che prima, durante e dopo la pandemia si conferma un punto di riferimento d'eccellenza sanitaria per tutto il territorio bresciano e per l'intera Lombardia, con più di 1.200 posti letto in esercizio, 1.250.000 prestazioni e 55.000 ricoveri all'anno". Lo ha detto la vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti, durante la visita al Civile di Brescia (Asst Spedali Civili) incontrando anche il sindaco Emilio Del Bono.

"Professionalità, innovazione e grande spirito di squadra - ha proseguito Letizia Moratti - fanno di questa struttura un fiore all'occhiello della sanità lombarda. Una struttura nella quale la Regione ha sempre creduto e continua a credere offrendo tutto il supporto necessario per crescere e migliorare ulteriormente".

Mezzo miliardo per il Civile di Brescia

Anche il Civile, ricordiamo, è stato inserito tra i migliori ospedali d'Italia secondo la graduatoria stilata da Newsweek. In tal senso la Regione ha presentato un piano di interventi per circa mezzo miliardo di euro, di cui circa 300 milioni per le opere edili e quel che resta in innovazione e opere complementari. Così facendo, ha detto ancora Moratti, “vogliamo trasformare gli Spedali Civili e l'Ospedale dei bambini nel prototipo dell'ospedale del futuro”. 

Nel 2020 erano già stati stanziati 11,7 milioni di euro per le opere propedeutiche alle demolizione della dialisi, poche settimane fa altri 13 milioni per la realizzazione (in corso) del presidio di Via Nikolajewka per il nuovo polo di riabilitazione dei disturbi cognitivi.

Come cambierà l'ospedale del futuro

“Ho concordato con il sindaco – conclude infine Moratti – l'avvio immediato di un tavolo tecnico di lavoro composto da esperti regionali e comunali per avviare l'iter degli interventi. L'ospedale del futuro sarà legato al presidio universitario, avrà degenze organizzate in base all'intensità di cura, privilegiando l'attenzione alla persone, e si legherà in modo forte alla sanità territoriale e di prossimità. Il pronto soccorso, infine, godrà di percorsi e spazi specifici dedicati ad adulti e bambini”.

Nel dettaglio, il nuovo Ospedale dei bambini verrà realizzato dove oggi c'è la palazzina degli infettivi: anche il palazzetto delle professioni sanitarie (di ambito universitario) sarà demolito e ricostruito, e si prevede la demolizione anche del “satellite”, costruito negli anni Settanta. Per sopperire alla mancanza di posti letto, durante i lavori verrà allestito un hub temporaneo da circa 400 posti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzo miliardo per il Civile: a Brescia prende forma "l'ospedale del futuro"

BresciaToday è in caricamento